QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 14° 
Domani 12°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 15 dicembre 2019

BAGGIO, OH YES! — il Blog di René Pierotti

 René Pierotti

Sono nato a Pontedera nel 1982, appassionato di calcio da sempre, o meglio da quando giocavo a pallone con mio zio nel corridoio di casa. Mio padre mi ha regalato una moto quando avevo quattro anni, sono sceso poco dopo perché non ero veloce. Mi piace vederle correre più che starci sopra. Mio nonno si faceva arrivare il giornale a casa tutti i giorni e io, per fortuna, lo leggevo. Il blog si chiama così in onore al gol di Baggio contro la Cecoslovacchia a Italia '90 e al telecronista inglese che lo commentò. Lavoro a Toscana Media Qui News dal 2014.

​Che brutto il calcio senza Var!

di René Pierotti - martedì 08 ottobre 2019 ore 07:30

Mi è capitato negli ultimi giorni di rivedere alcuni servizi di posticipi di serie A degli anni intorno al 2005. 

La voce familiare di Sandro Piccinini che lancia il servizio di Bruno Longhi o Alberto D'Aguanno a Controcampo. Tanti campioni nella Juve, nell'Inter, nel Milan e nella Roma.

Tutto molto bello ma anche no.

Vedendo quei 4-5 minuti di highligts la cosa che mi è saltata di più agli occhi sono gli errori arbitrali, i fuorigioco sbagliati, i rigori non dati e le polemiche.

E ho pensato: quanto era brutto il calcio senza Var! Quante polemiche, quanti errori plateali degli arbitri, loro malgrado

Provare per credere con le sintesi di Roma-Inter (2004) o Inter-Juventus (2004) o Milan-Lazio (2005).

E invece quanto è bello adesso avere il Var (Video Assistant Referee), con le pause, le attese, le decisioni prese rivedendo l'azione da varie telecamere, rallentando le immagini e con le polemiche che sono molto diminuite. 

Qualcuno dice: con il Var è tv-intrattenimento. Può darsi, non mi interessa. Quello che conta è che ci sono molti meno errori.

Che salto in avanti!

Video Assistant Referee VAR GIF - VideoAssistantReferee VAR Soccer GIFs

Rivedendo com'era il calcio senza Var mi sono reso conto di quanto fosse un'innovazione necessaria, così come la Goal Line Technology.

Si placano il 90 per cento delle polemiche. I rigori netti emergono chiaramente in video, quelli meno netti vengono scovati e pazienza se qualche errorino rimane. Il calcio è molto più bello così e non si può tornare indietro. Non si tornerà indietro.

Visto che parliamo di innovazioni e cambiamenti mi lancio in qualche previsione, prima o poi il calcio aggiungerà queste novità: cambi illimitati e anche possibilità di uscire e rientrare come nel basket. Oltre a questo un'altra novità sarà il tempo effettivo di gioco, anche per annullare quelle fastidiosissime sceneggiate dei giocatori quando la loro squadra vince e mancano pochi minuti. Quando, in pratica, non si gioca più e le partite si possono considerare finite dall'85esimo in poi. Questa cosa finirà con il tempo effettivo.

Mazzola e Rivera, il primo usciva e il secondo entrava nel Mondiale 1970

Per quanto riguarda i cambi, il fatto di aver allungato la panchina di Serie A fino a 12 elementi è un segnale di cambiamento, così come la possibilità di una quarta sostituzione ai supplementari di Champions ed Europa League, in vigore dal 2018.

Tuttavia le sostituzioni sono un fatto abbastanza recente. Il primo campionato italiano di calcio è del 1898. Il primo a girone unico nel 1929. In Serie A una sostituzione venne concessa dal 1965 ma fino al 1968 riguardava solo il portiere. Il tredicesimo giocatore arrivò nel '68 insieme alla possibilità di fare un secondo cambio. I panchinari in A divennero cinque nel 1980, fermo restando le due sostituzioni. Il terzo cambio venne introdotto nel 1994, valido solo per il portiere. Nel 1995 venne reso libero a qualunque giocatore.

Uno dei cambi più azzeccati della storia: fuori Scholl dentro Bierhoff. Doppietta, la Germania ribalta il risultato e vince Euro 1996

Il calcio evolve e cambia le sue regole. Discussioni, approfondimenti, analisi, più specializzazione con maggiori dati a disposizione. Più complessità, tecnici e giocatori più preparati, appassionati più colti e più informati.

Meno polemiche. Per questo non ritengo necessario sprecare parole per quanto detto da Lotito e da Malagò.

Un altro cambio azzeccato: Capello toglie Ibrahimovic e mette Del Piero. Gol su punizione e vittoria a San Siro contro l'Inter. Esultanza con la linguaccia

Un cambio sfortunato: Zola entra al posto di Signori ma dopo 12 minuti è espulso ingiustamente. L'Italia vincerà ugualmente, grazie a Baggio

Un'altra sostituzione famosa: Baggio lascia il campo dopo aver deciso di non tirare il rigore nel suo primo Fiorentina-Juventus da avversario dei Viola. Uscendo dal campo raccoglie una sciarpa viola 

René Pierotti

2003-04 (24a - 07-03-2004) Roma-INTER 4-1 [Cassano,Mancini,Vieri,Totti(R),Mancini] Serv Ita1
2004-05 (13a - 28-11-2004) INTER-Juventus 2-2 [Zalayeta,Ibrahimovic(R),Vieri,Adriano] Serv Italia1

Articoli dal Blog “Baggio, oh yes!” di René Pierotti

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca