Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:44 METEO:PORTOFERRAIO25°27°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 22 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»

Attualità lunedì 17 ottobre 2022 ore 15:32

Riscaldamento, regole all'Elba e nell'Arcipelago

I Comuni sono suddivisi per zone climatiche in base alle loro caratteristiche. Ecco come e quando accendere gli impianti nelle isole toscane



ARCIPELAGO TOSCANO — Un grado di temperatura in meno per un'ora al giorno in meno in un periodo di 15 giorni complessivi in meno: è il piano di riduzione dell'accensione degli impianti di riscaldamento secondo il decreto firmato il 6 Ottobre scorso dal ministro della transizione ecologica, Roberto Cingolani, e orientato al risparmio energetico in tempi di magra per le forniture di gas e anche di prezzi alle stelle. Sì ma in meno rispetto a cosa?

I periodi di accensione degli impianti sono regolati precise zone climatiche, 6 in tutto dalla A alla F, definite con Decreto del Presidente della Repubblica numero 412 del 26 Agosto 1993 e successive modificazioni.


Nell'allegato A ogni Comune italiano è assegnato a una delle zone a seconda del numero di gradi-giorno, unità di misura che stima l'energia necessaria per assicurare un clima confortevole all'interno degli edifici: più il numero di gradi-giorno è elevato, maggiore è il bisogno di tenere accesi gli impianti e differente è la classificazione nelle diverse fasce climatiche.

I Comuni toscani sono dettagliati nella seconda parte dell'allegato A. A ciascuna zona corrispondono periodi e modalità di accensione degli impianti. Su queste per l'inverno 2022-2023 incide poi il decreto ministeriale.

Cerchiamo dunque di orientarci nel labirinto normativo con le regole per ciascuna fascia e il dettaglio dei Comuni toscani che vi sono inseriti. Per tutte le fasce vale poi il principio per cui in presenza di situazioni climatiche particolarmente severe i sindaci, con provvedimento motivato, potranno autorizzare l’accensione degli impianti termici a gas anche al di fuori dei periodi indicati dalla normativa, purché per una durata giornaliera ridotta.

Zona A
Vi ricadono i Comuni in cui i gradi-giorno sono in quantità minore o uguale a 600. Qui a cose normali il riscaldamento si accendeva per 6 ore al giorno dal primo Dicembre al 15 Marzo. Col nuovo decreto, quest'anno lo si accenderà per 5 ore giornaliere dall'8 Dicembre al 7 Marzo.
Nessun Comune della Toscana ricade in questa zona.


Zona B
Vi ricadono i Comuni in cui i gradi-giorno sono in quantità compresa fra 600 e 900. Qui a cose normali il riscaldamento si accendeva per 8 ore al giorno dal primo Dicembre al 31 Marzo. Col nuovo decreto, quest'anno lo si accenderà per 7 ore giornaliere dall'8 Dicembre al 23 Marzo.
Nessun Comune della Toscana ricade in questa zona.


Zona C
Vi ricadono i Comuni in cui i gradi-giorno sono in quantità compresa fra 900 e 1.400. Qui a cose normali il riscaldamento si accendeva per 10 ore al giorno dal 15 Novembre al 31 Marzo. Col nuovo decreto, quest'anno lo si accenderà per 9 ore giornaliere dal 22 Novembre al 23 Marzo. Ecco i Comuni dell'Arcipelago Toscano che ricadono in questa fascia: Campo nell'Elba, Capoliveri, Capraia Isola, Marciana Marina, Porto Azzurro, Portoferraio, Rio.

Zona D
Vi ricadono i Comuni in cui i gradi-giorno sono in quantità compresa fra 1.400 e 2.100. Qui a cose normali il riscaldamento si accendeva per 12 ore al giorno dal 1 Novembre al 15 Aprile. Col nuovo decreto, quest'anno lo si accenderà per 11 ore giornaliere dall'8 Novembre al 7 Aprile. Ecco i Comuni dell'Arcipelago toscano che ricadono in questa fascia: Isola del Giglio, Marciana.

Zona E

Vi ricadono i Comuni in cui i gradi-giorno sono in quantità compresa fra 2.100 e 3.000. Qui a cose normali il riscaldamento si accendeva per 14 ore al giorno dal 15 Ottobre al 15 Aprile. Col nuovo decreto, quest'anno lo si accenderà per 13 ore giornaliere dal 22 Ottobre al 7 Aprile. 

Zona F
Vi ricadono i Comuni in cui i gradi-giorno sono in quantità superiore a 3.000. Qui il riscaldamento si accendeva e si accenderà senza alcuna limitazione. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Situazione monitorata costantemente a Portoferraio dove è stato approntato un piano per le eventuali emergenze traffico agli imbarchi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Dario Dal canto

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Monitor Traghetti