Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:31 METEO:PORTOFERRAIO12°24°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità lunedì 10 luglio 2017 ore 09:34

Circhi con animali, i tempi sono cambiati

Un cammello del circo attendato a Porto Azzurro

Il veterinario Barsotti: "Chi lavora nel circo rispetta gli animali, ma non abbiamo più bisogno di vederli chiusi nelle gabbie"



PORTOFERRAIO — Ci scrive Michele Barsotti, medico veterinario, in merito alla questione della presenza di circhi con animali sul territorio dell'isola: il suo, da persona sempre attenta alle problematiche sociali legate alla convivenza con gli animali, è un parere che sarà sicuramente utile alla discussione che si è aperta.

"In questi giorni anche io, come molti elbani - ci scrive Barsotti -  ho visto le locandine del Circo Orfei che arriverà a Portoferraio nei prossimi giorni e come molti mi sono chiesto.. perchè? In passato era già stato scritto e detto molto in merito e dispiace doverci tornare sopra ma forse parlarne e provare a capire è l'unico modo che ci resta. Ho provato in più occasioni a mettermi, anche solo idealmente, con coloro che lavorano nel Circo, persone spinte da passione e sacrificio, che dedicano la loro vita ad un'arte che forse ha bisogno di cambiare direzione. Intere famiglie che tramandano a figli e nipoti le abilità dell'equilibrio, della giocoleria, dei trapezi, rischiando la vita in nome dello spettacolo e in cerca dell'applauso del pubblico di grandi e piccini, da sempre affascinato da un mondo magico. A loro va il mio rispetto e mi scusino coloro che accusano circo e circensi indistintamente. Il mio lavoro quotidiano, per altrettanta passione e sacrificio, mi porta a cercare un benessere animale che riguarda la salute fisica e psicologica di tutte le bestie che ci circondano e obbiettivamente nei circhi di oggi, tutto questo risulta difficile ottenerlo: gli spazi sono limitati, per ovvie ragioni, l'ambiente o habitat in cui questi animali dovrebbero vivere, è per forza di cose artificiale e ricrearlo sarebbe impossibile, anche se sono convinto che chi lavora nel Circo viva a stretto contatto con gli animali, li rispetti e cerchi, per quanto possibile, di dare loro una buona vita. Credo che il problema sia un altro: i tempi sono cambiati, i circhi con animali sono ormai superati, la televisione e i mezzi tecnologici di cui disponiamo ci permettono di vedere questi animali nel loro mondo naturale, non chiusi in gabbie o in situazioni stressanti e lontane anni luce dal loro modo di vivere in natura; i bambini e le loro famiglie potrebbero visitare con molta più soddisfazione i numerosi Parchi Naturali sparsi nel nostro Bel Paese, dove orsi, daini, stambecchi, lupi e molto altro, girano indisturbati nei boschi e dove è l'uomo a dover rispettare tempi e silenzi e non il contrario, dove non ci sono fruste, luci, suoni e applausi, e nemmeno leoni, ippopotami, tigri e elefanti che sono lontani da noi e lì dovrebbero restare. La proposta culturale deve fare la differenza e un'isola come la nostra, dove approdano ogni anno migliaia di persone e di turisti da ogni parte del mondo, dovrebbe offrire o quantomeno provarci, qualcosa di più utile, di più bello e di più istruttivo, senza dimenticare tutti i problemi quotidiani che riguardano gli animali . O forse il poeta satirico Giovenale aveva ragione nel parlare di "panem e circenses"? Mi auguro si sbagliasse nel nostro caso  - conclude Barsotti - e la mia speranza è che davvero possiamo aspirare a qualcosa di meglio".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A distanza di pochi giorni un altro traghetto di Toremar si ferma per un guasto. Dopo parte della giornata a Piombino poi è ripartito
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

Elezioni

Cronaca

Cronaca