QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 13° 
Domani 12°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 27 febbraio 2020

Attualità giovedì 13 febbraio 2020 ore 10:22

Biodiversità, il Pnat premiato dal ministero

Zerinthia Cassandra (Farfalla di San Piero)

Un importante riconoscimento dal ministero dell'Ambiente al Parco nazionale Arcipelago toscano per la conservazione del Santuario delle Farfalle



PORTOFERRAIO — Il Parco nazionale dell'Arcipelago toscano fa sapere che lo scorso 6 Febbraio a Roma il dottor Carlo Zaghi, da poco insediato come nuovo direttore generale per il Patrimonio Naturalistico presso il ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ha premiato il Parco nazionale Arcipelago toscano e il Parco nazionale del Circeo come parchi virtuosi, con una somma di circa 30mila euro ciascuno per aver attuato progetti importanti per la conservazione della biodiversità, coordinandoli in qualità di capofila e assicurando il pieno rispetto delle tempistiche del cronoprogramma assegnato ed essendosi registrato un efficace raggiungimento dei risultati sugli obiettivi posti con i progetti definiti nelle azioni delle Direttive.

In particolare l’Ente Parco dell’Arcipelago toscano, in qualità di capofila, si è distinto per l’azione “Insetti di valore conservazionistico: presenza, status e interazione con specie di fitopatogeni” realizzando tra l’altro un intervento presso il percorso didattico Santuario delle Farfalle di San Piero, nel Comune di Campo dell’Elba.

“Un riconoscimento a livello nazionale per le buone pratiche nella ricerca e nella tutela delle risorse naturali - ha detto il presidente del Parco Giampiero Sammuri - che ripaga il nostro impegno nelle attività di conservazione della natura e di perseguimento degli obiettivi dell’Agenza 2030 e della Strategia Nazionale per la Biodiversità.”

Un importante premio che, secondo Maria Frangioni, presidente di Legambiente Arcipelago Toscano è anche "un riconoscimento anche del grande lavoro fatto dal team di biologi dell’Università di Firenze guidati da Leonardo Dapporto e delle iniziative realizzate negli anni passati da Legambiente con un gruppo internazionale di ricercatori che hanno portato le farfalle dell’Elba e dell’Arcipelago Toscano sulle pagine di prestigiose riviste scientifiche internazionali. Quello del Santuario delle Farfalle Ornella Casnati di Monte Perone e la sua estensione al giardino della Zerinthia Cassandra a San Piero è diventato un esempio di collaborazione tra scienziati, ambientalisti, cittadini, associazioni e Parco Nazionale". 

"E’ qualcosa da continuare e migliorare, - prosegue Frangioni - anche attraverso una nuova convenzione tra Parco, Università e Legambiente, e che ha fatto conoscere la splendida e unica biodiversità dell’Elba e delle nostre isole in tutto il mondo. L’appuntamento per festeggiare questo nuovo importante riconoscimento è con la Festa delle Farfalle a giugno".  



Tag

Coronavirus, Conte: «L'Italia è un paese sicuro, più di altri. Si può viaggiare e fare turismo»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità