Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PORTOFERRAIO20°22°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 20 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi agli studenti: «Devo tanto a mia moglie, senza di lei chissà quante fesserie avrei fatto»

Cultura sabato 19 ottobre 2013 ore 12:20

Aithale conclude gli scavi di San Giovanni, valore aggiunto per l'isola.



ISOLA D'ELBA - Finita la campagna di scavi, in corso in queste settimana a San Giovanni, Italia Nostra ringrazia la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana e i professori e ricercatori del Gruppo Aithale per aver ampliato le indagini storiche e archeologiche dell'isola, ma soprattutto per averle condivise con le scuole e i ragazzi elbani. Leggiamo nel loro statuto che il gruppo si occupa di "Ambiente, Archeologia, Cultura, Geologia, Paesaggio, Storia, Archeometallurgia" nell'Arcipelago Toscano e che con il Progetto Aithale intende sviluppare la "ricerca attraverso un approccio integrato, pluridisciplinare e sistematico, con incrocio di dati storici, archeologici, cartografici, ambientali e minerari".
Una grande commozione ieri velava l'impegno e l'ultimo grande sforzo per proteggere le tracce di queste interessanti scoperte, che promettono così tante altre sorprese. - spiega Leonardo Preziosi per Italia Nostra - Gli scavi sono stati ricoperti dalla ruspa, adesso quello che rimane sembra un banale campo di terra, dove ricrescerà l'erba e erbaccia. La famiglia Gasparri, che ha così generosamente aperto le porte della tenuta di San Giovanni, adesso le richiude. L'incanto dell'Elba ha giocato anche questa volta il suo tipico ruolo: all'inizio di una stagione che dai più è considerata "morta", di letargo e di mancanza di turisti, ecco che tutti questi ricercatori partono con punte di rimpianto, voglia struggente di tornare in questo "paradiso terrestre", ha scritto in un sms già dalla nave una di loro. La campagna di Aithale di per sé non brilla certo come esempio di arricchimento immediato per operatori turistici, visto che il loro soggiorno si è retto in larghissima parte sul volontariato e sull'ospitalità di tanti. La ricchezza e il valore aggiunto che queste cinque settimane hanno però apportato all'Arcipelago Toscano valgono ben più di tante lezioni in classe, di tante conferenze, e di tanta promozione turistica istituzionale, che spesso non lascia traccia ma può perfino generare scontento nella verifica di una realtà dall'enorme potenziale, ma che deve ancora crescere e maturare".

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto nella notte a Capoliveri. Un uomo e una donna sono stati trasferiti con l'elisoccorso fuori Elba
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Elezioni

Attualità

Attualità