QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 15°16° 
Domani 15°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 28 maggio 2016

Politica lunedì 22 febbraio 2016 ore 14:48

I 5 Stelle contro Onorato

I consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle chiedono alla giunta: "Prezzo del greggio diù da due anni, la Regione riduca il contributo pubblico"

PORTOFERRAIO — Il Movimento 5 Stelle porta il caso Toremar in Regione, con una mozione che impegna la giunta a ridurre il contributo pubblico assicurato a Moby spa, assegnataria della compagnia ex statale, in rispetto del contratto di servizio.

“L’affidamento Toremar è una manna per Vincenzo Onorato in conto alle casse pubbliche? - si chiedono i Cinque Stelle - la compagnia controllata da Moby spa gode infatti di un contributo pubblico legittimo, passato in meno di quattro anni da 13,3 a 16,5 milioni di euro. 

Questo grazie ad una clausola sull’equilibrio del contratto con la Regione Toscana, invocata già tre volte da Toremar, dove in presenza di cambiamenti sfavorevoli delle condizioni di mercato la Regione assicura comunque un guadagno, anche aumentando il suo contributo. 

Nel 2012, appena fatto l’affidamento, Onorato ottenne incredibilmente 2 milioni di aumento, nel 2013 gli fu consentito di aumentare le tariffe ai passeggeri con punte del 70% e nel 2014 la Regione gli assicurò altri 1,2 milioni. Il motivo principale di questa elargizione citato da Toremar e riconosciuto dalla giunta Rossi è sempre stato l’aumento del prezzo del greggio. 

Ora che questo è crollato del 55,7% - denunciano i consiglieri regionali M5S - in due anni perché la Regione Toscana non ha chiesto la riduzione dei contributi?”.

“Auspichiamo il voto unanime del Consiglio Regionale su questa mozione che impegna la giunta Rossi a far rispettare i contratti anche quando sono a favore delle casse pubbliche e a danno degli amici di partito. Speriamo infatti per l’interesse di tutti i cittadini, e degli elbani in particolare, che l’apparizione di Onorato alla Leopolda renziana e alle cene di finanziamento PD non siano state messe in conto ai toscani” concludono i Cinque Stelle.

Atto disponibile al seguente link http://bit.ly/24mlNDe

Tag