QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 10° 
Domani 13°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 01 maggio 2017

Cronaca lunedì 31 ottobre 2016 ore 15:58

Barbetti lascia la guida della Gestione Associata

Il sindaco di Capoliveri annuncia la decisione di lasciare il ruolo di capofila: "Troppe critiche ingiustificate, vediamo chi sa fare meglio"

CAPOLIVERI — Rivoluzione nella Gestione Associata del Turismo, Ruggero Barbetti ha annunciato la decisione di lasciare il timone. Una decisione maturata dopo le pesanti critiche ricevute durante l'ultima assemblea dell'Associazione Albergatori che, per il sindaco, è stata la classica goccia in un vaso che si andava riempiendo da tempo.

"Mi sono stufato di ricevere critiche da soggetti che non hanno titolo a farle - commenta Barbetti - un sindaco risponde ai cittadini che ogni cinque anni rinnovano o negano la fiducia, in questo caso invece venivo attaccato per delle decisioni prese collegialmente e adesso ho deciso di dire basta".

Una vera svolta per la promozione turistica elbana che nella Gat aveva trovato un tavolo di sintesi, anche attraverso processi burrascosi (solo l'anno scorso il contributo di sbarco fu sospeso per oltre un mese per le diatribe interne) ma che pareva essere tornata saldamente in mano al sindaco capoliverese, prova stante il nuovo piano di ripartizione degli incassi emerso a maggio scorso.

Invece le critiche provenienti dall'esterno hanno ottenuto il risultato che nessuno si aspettava: "Critiche ce ne sono sempre state, ma mai provenienti dalle altre istituzioni - continua Barbetti - albergatori e, recentemente, la Fondazione Elba, hanno messo in dubbio le nostre scelte. Bene, adesso vediamo chi si fa avanti e cosa si otterrà. Capoliveri rimane nella Gat ma qualcun'altro metterà a disposizione la propria struttura comunale".

Barbetti, in una lettera inviata al Corriere Elbano, traccia anche un bilancio della sua attività, che ora specifica ampliando un concetto importante: "Io sono soddisfatto di quanto ottenuto - spiega - ma forse sono anche parte del problema: vengo identificato con un organo che è collegiale, le scelte sono votate da tutti i sindaci. Abbiamo cercato un equilibrio fra tutte le esigenze ma sembra che non sia mai abbastanza, quindi faccio un passo indietro".

Il passaggio di consegne avverrà in una conferenza dei sindaci che deve essere ancora convocata, ma la decisione pare irrevocabile: "Sì, non torno indietro su questo punto".

Quella che si profila all'orizzonte è tuttavia una delicata partita istituzionale dato che non è sicuro che la Gat come la conosciamo oggi resti in piedi: "Metteremo tutto sul tavolo. Abbiamo appena votato l'aumento del contributo di sbarco ma se ne parlerà e se non si trova una soluzione condivisa si potrebbe decidere di applicare l'imposta di soggiorno

Da una parte penso che sarebbe un danno a tutto il turismo elbano, dall'altra risolverebbe parecchi problemi di bilancio a molti comuni elbani".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag