QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 10°13° 
Domani 12°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 23 febbraio 2020

Attualità giovedì 02 aprile 2015 ore 16:05

Volontari da tutta Italia per pulire Lacona

E' cominciato oggi il primo di cinque campi nazionali (più uno internazionale) di Legambiente: i volontari puliranno e sorveglieranno la spiaggia



CAPOLIVERI — Presidio è la parola che ricorre più spesso nella descrizione delle attività che verranno fatte sulla spiaggia, e sulle dune, di Lacona. Ed è quello che tutti i soggetti coinvolti realizzeranno per tutta l'estate. Legambiente, Parco nazionale dell'Arcipelago, Comune di Capoliveri, Guardia Forestale, associazioni e laconesi assortiti per vigilare su quell'area che è al tempo stesso spiaggia, meta turistica, parco nazionale e riserva naturalistica delicata.

Per fare questo si comincia con i campi di volontariato di Legambiente: "Sono campi che chiamano volontari da tutta Italia - spiega Federica Andreucci, responsabile dei campi di Legambiente - durano una settimana e sono cinque nazionali e uno internazionale. I volontari che sono già arrivati, tutti non elbani, passeranno il tempo a pulire una spiaggia che non è la loro ma che è di tutti".

Oltre a questo verranno messe in campo tutta un'altra serie di azioni: dal presidio fisso sulle pratiche in spiaggia a quello informativo nel bazaar all'ingresso della spiaggia, una sorveglianza anche notturna dell'area e una collaborazione con Esa per il corretto smaltimento dei materiali recuperati dalla spiaggia.

"Per noi - commenta Maria Frangioni, presidente di Legambiente - sarà un ottimo banco di prova per far vedere con azioni concrete qual è la nostra filosofia di lavoro. Non possiamo farlo da soli ma dobbiamo collaborare con tutte le istituzioni locali e le associazioni dei cittadini. Una bella collaborazione è quella con il carcere di Porto Azzurro per cui tre ospiti svolgono opera di volontariato qua con noi".

E per le istituzioni c'è Ruggero Barbetti, sindaco di Capoliveri: "Essere chiude una vicenda iniziata 12 anni fa: partivamo da una situazione di ex sequestro dell'area e arriviamo a oggi dove siamo tutti uniti per salvaguardare e far rinascere questo posto. Alle strutture ricettive è stata riconosciuta una specificità che ha permesso loro di sopravvivere, io penso che questa che parte oggi sia una scommessa che abbiamo in parte già vinto".

Il comandante Mori della Guardia Forestale: "Noi forniremo appoggio a questa iniziativa stando particolarmente attenti alle segnalazioni che ci arriveranno ma fondamentale sarà l'apporto dei volontari anche per la sorveglianza notturna". 

Chiude la direttrice del Parco, Franca Zanichelli: "Diventando proprietari del terreno abbiamo potuto candidare Lacona per un progetto europeo di salvaguardia morfologica. Vogliamo farlo entrare nella rete di siti Natural2000".



Tag

Coronavirus: la mappa del contagio

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità