Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:46 METEO:PORTOFERRAIO13°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 02 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Amadeus: «Avremo degli applausi finti ma immagineremo che siano del pubblico a casa»

Attualità lunedì 25 maggio 2015 ore 20:52

Velo: "L'Elba deve fare come Piombino"

Il sottosegretario all'Ambiente Silvia Velo spiega come rilanciare l'agroalimentare all'Elba: "Ci vuole una proposta che parta dal territorio"



PORTOFERRAIO — Per tirare la volata alla campagna elettorale di Gianni Anselmi, per parlare di ambiente e territorio e infine per far sentire la presenza del Governo anche all'Elba. Silvia Velo, ex sindaco di Campiglia Marittima e ora sottosegretario all'Ambiente e vice capogruppo Pd alla Camera, ha spaziato dalla politica dei numeri a quella degli investimenti oggi nella tenuta di Monte Fabbrello.

Ad accoglierla lo stato maggiore del Pd provinciale con il candidato Gianni Anselmi, il segretario Valerio Fabiani e il gruppo Pd di Portoferraio, oltre al rappresentate del Parco Nazionale, il direttore Franca Zanichelli, e ai rappresentanti delle categorie Confesercenti ed Elbataste.

"Il governo - spiega la Velo - sta lavorando a riforme attese da anni, si sta impegnando nella crescita economica in zone legate all'Elba come Piombino e anche come ministero dell'Ambiente stiamo lavorando su uno sviluppo sostenibile che non comprenda la coltivazione intensiva del territorio, il nostro fine è salvaguardarlo.

L'Elba - continua il deputato - deve puntare su di un'offerta variegata. Per fare questo le regioni costiere devono farsi sentire nelle sedi politiche e il miglior modo per farlo è appoggiare Gianni Anselmi".

Anselmi che torna a ribadire come ritenga necessaria una maggiore unità d'intenti fra i comuni: "Senza pensare ad una fusione dei comuni è tuttavia necessario che sia unica la pianificazione strutturale, un'urbanistica associata di tutti i comuni perchè parlare di ambiente vuol dire anche parlare di urbanistica e turismo".

Il capolista provinciale poi propone: "Va ripreso in mano il lavoro fatto con il Paes sull'energia. Nella Cassa depositi e prestiti ci sono 30 milioni di euro che scadono a fine anno, noi potremmo fare un accordo di programma inserendo gli obiettivi del Paes e le opere infrastrutturali che servono all'Elba".

Incalzata su quale possa essere la strada per attrarre investimenti sull'agroalimentare, il sottosegretario: "L'Elba deve fare come Piombino. Là la proposta che è poi sfociata negli investimenti pubblici che hanno accompagnato quelli privati è partita dal territorio, deve trovare il modo di fare una proposta unitaria di rilancio, unitaria e innovativa".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cultura