Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:25 METEO:PORTOFERRAIO25°30°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 07 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il discorso di Boris Johnson: «È chiaro che debba esserci nuovo leader e premier»

Attualità venerdì 29 ottobre 2021 ore 13:27

Recupero ecoballe, 58mila euro a enti e imprese

Alcune ecoballe recuperate (Foto di archivio)

Il Commissario straordinario Caligiore ha fatto sapere di aver liquidato tutte le spese per lo svolgimento delle varie operazioni



ROMA — Interamente liquidate le spese sostenute per il recupero delle ecoballe disperse nei fondali del canale di Piombino. Lo si apprende da una nota firmata dal Commissario straordinario del Governo Aurelio Caligiore. 

"Con gli ultimi bonifici effettuati a favore delle ditte di Piombino Stmp srl (Servizi Tecnici Marittimi Portuali), Permare srl e Benassi snc sono state interamente liquidate, da parte del Capo del Reparto Ambientale Marino, Ammiraglio Ispettore Aurelio Caligiore, in veste di Commissario straordinario del Governo nominato con D.P.R. 25 giugno 2019, le spese sostenute a vario titolo per il recupero, il deposito temporaneo e il successivo smaltimento delle ecoballe che costituivano parte del carico della motonave Ivy, finite in mare nel Golfo di Follonica nel Luglio del 2015".

Tra i soggetti che hanno potuto beneficiare dei ristori riconosciuti dal Commissario liquidatore figurano sia organi istituzionali come il Comune di Piombino, indennizzato nei giorni scorsi, sia soggetti privati quali le imprese di pesca della marineria di Piombino che, con l’impiego dei propri pescherecci, hanno contribuito a recuperare ben 18 delle 56 ecoballe disperse in mare (leggi qui sotto gli articoli collegati).

L'importo totale per lo svolgimento delle varie operazioni che hanno contribuito alla bonifica ambientale liquidato è di 58mila euro.

"Si chiude di fatto una vicenda durata oltre sei anni, che ha interessato una zona di mare di particolare pregio naturalistico, parte integrante del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, ricompresa nel perimetro del noto Santuario dei Cetacei per la tutela dei mammiferi marini. - ha concluso l'ammiraglio ispettore Caligiore - Ancora una volta il Reparto Ambientale Marino, con la positiva conclusione di questo delicato intervento di ripristino ambientale, conferma il proprio impegno nell’azione di tutela del mare e delle sue coste”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
È partito da Empoli con la sua bicicletta speciale da lui realizzata per raccogliere fondi a sostegno di un gruppo di ragazzi down di Fermo
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

STOP DEGRADO

Lavoro

Attualità

Attualità