comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 15°26° 
Domani 14°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 01 giugno 2020
corriere tv
Fase 2, Zaia: «Grecia? Sappiano che dal Veneto non ci vedono più»

Attualità venerdì 12 ottobre 2018 ore 19:05

Il gasolio della collisione terrorizza la Toscana

Vanno avanti senza sosta le operazioni per recuperare l'olio combustibile finito in mare dopo lo scontro tra i due mercantili. L'Arcipelago ha paura



LIVORNO — Proseguono senza sosta le operazioni per limitare i danni causati dalla collisione tra la nave tunisina Roro Ulysse e la portacontainer cipriota CLS Virginia avvenuta lo scorso 7 ottobre. Nonostante le barriere sistemate per evitare che il liquido si espanda ulteriormente in mare, i timori per le ripercussioni sull'ambiente non cessano. 

Ieri sera, intanto le due navi si sono staccate e secondo la prefettura di Tolone, in Corsica, è successo in modo spontaneo, probabilmente per effetto delle onde. 

E ora i timori si infittiscono anche sulle coste toscane e in primo luogo nel Parco dell'Arcipelago Toscano il cui presidente Giampiero Sammuri non ha nascosto la sua preoccupazione: "Siamo molto vigili perché c'è la preoccupazione che ci possano essere effetti sulle coste del parco nazionale dell''Arcipelago toscano e nel Santuario dei cetacei, stiamo aspettando il risultato dei sopralluoghi di Ispra". 

Ora l'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale ha in programma di svolgere un sopralluogo in elicottero sulla macchia che, peraltro, nei giorni scorsi è stata osservata anche dal satellite. Se necessario saranno organizzati anche sopralluoghi mirati a Capraia e Gorgona, in particolare se dovesse verificarsi la possibilità di animali in difficoltà. 



Tag
 
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità