comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 24°32° 
Domani 23°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 07 luglio 2020
corriere tv
Le farmacie e il calo delle vendite delle mascherine: «Colpa anche del caldo»

Attualità mercoledì 05 giugno 2019 ore 11:25

Toscana e Corsica, guerra ai rifiuti galleggianti

Il governatore Enrico Rossi ha annunciato una collaborazione con l'isola francese per tenere pulito lo specchio di mare condiviso



FIRENZE — Il mare davanti alla Toscana sta bene e i dati Arpat elaborati nel corso della campagna di monitoraggio realizzata dal 2015 al 2017 nell'ambito della Marine Strategy spiegano che i parametri di inquinamento sono al di sotto dei limiti stabiliti dall'Unione Europea. Questo non significa, comunque, che non debbano essere adottati comportamenti virtuosi o che non si debba fare niente per i problemi che di fatto esistono. 

Tra questi ci sono le 'isole flottanti' di rifiuti che si formano e si disgregano in base alle correnti e che disperdono scarti e rifiuti nel mare. Proprio in questo senso va la collaborazione annunciata dal presidente della Regione Toscana con la Corsica: "Vogliamo impegnarci con il presidente della Corsica, Gilles Simeoni, con il quale ci siamo sentiti per telefono per chiedere ai rispettivi Stati nazionali e all'Europa quegli strumenti che ci consentano di recuperare le isole flottanti di rifiuti in plastica che si formano nel mare e che nascono e si disgregano a seconda delle correnti marine. Vogliamo che si intervenga con le azioni più adeguate.".

Nello specifico, all'orizzonte si profila l'intervento di una nave attrezzata capace di ripulire il mare da plastiche e microplastiche, recuperare idrocarburi e rifiuti ingombranti come previsto dal brevetto "Sauro" depositato nel 2014 dalla Protezione Civile. Il nome Sauro sta per "Sea Antipollution Unit for Rapid Off-shore drainage".

L'idea proposta da Rossi è che il progetto sia reso operativo. Da qui la volontà di Toscana e Corsica di sollecitare i governi all'azione. 

"Nel frattempo – aggiunge Rossi – ho contattato il capo della Protezione Civile nazionale Angelo Borrelli per avere qualche informazione in più e nei prossimi giorni lo incontrerò per capire cosa possiamo fare come Regione Toscana. Ad esempio, potremmo pensare a un investimento sostenibile, magari finanziato da più enti, per costruire un prototipo di SAURO da far lavorare nell'Alto Tirreno". 



Tag
 
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Spettacoli

Attualità

Attualità