QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 20°21° 
Domani 20°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 13 ottobre 2019

Attualità venerdì 23 gennaio 2015 ore 19:32

Presentati i risultati della Gestione Associata

Affollato convegno al teatro Flamingo di Capoliveri per ascoltare il rendiconto delle attività svolte dalla Gestione Associata del Turismo nel 2014



CAPOLIVERI — "All in" sul Bicentenario per far tornare l'Elba nel grande giro del turismo nazionale ed europeo. Questo era l'obiettivo della Gestione Associata l'anno scorso ed è stato (parzialmente) raggiunto. Molto buona l'esposizione mediatica dell'evento, qualcosa in più sul piano degli arrivi ci si poteva invece aspettare.

A presentare i numeri e i percorsi sono stati i due responsabili Maurizio Goetz e Andrea Rossi. Goetz taglia subito la testa al toro "E' vero, abbiamo comunicato poco agli elbani la nostra attività ma eravamo concentrati a raggiungere gli obiettivi". Giustificazione che regge fino ad un certo punto.

"Dopo la chiusura dell'Apt - spiega Goetz - l'Elba non aveva più una struttura capace di fare promozione in modo efficace, abbiamo dovuto costruirla e questo tipo di piani richiede tempi lunghi, noi non ne avevamo data l'imminenza del Bicentenario. Abbiamo lavorato con due squadre, una che progettava gli eventi nell'immediato e una che lavorava su un piano a lungo termine".

Goetz passa poi ad elencare i risultati raggiunti a livello di comunicazione: "Andando a vedere la visibilità ottenuta attraverso i social network vediamo che su Facebook la pagina VisitElba ha ottenuto 62.249 like, il profilo Instagram ha 841 followers, il canale Youtube ha avuto 234.884 visualizzazioni, il profilo Twitter ha 858 followers ed è stato usato poco per ora, il profilo Google Plus ha 222.743 visite".

Bruno Caprioli, della società di comunicazione Mailander che ha curato i rapporti con la stampa allarga il ventaglio di dati: "Il Bicentenario è stato il volano che abbiamo usato per affacciarci sui grandi media ma dovevamo anche andare oltre. Abbiamo avuto 35mila contatti di mailing list, 127 sono stati i servizi giornalistici usciti sull'Elba in oltre 20 paesi nel mondo (6 solo negli Usa) e parliamo delle principali testate, sui media nazionali abbiamo avuto 325 uscite da Gennaio a Novembre".

Andrea Rossi spiega il successo della web serie "L'eredità di Napoleone": "Insieme al gruppo de I Licaoni abbiamo realizzato 4 puntate da 9 minuti, più altre 4 di backstage. In tutto abbiamo portato a casa 7 premi importanti (di cui 3 al Roma Web Fest) e ieri ci è arrivata la richiesta da parte della Rai di poterlo usare sui propri canali web. E' uno strumento promozionale importantissimo, si continuerà a parlare di Elba grazie a questo".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata



Tag

Di Maio: «No a qualsiasi forma di patrimoniale»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Sport

Attualità