Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:15 METEO:PORTOFERRAIO20°25°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 12 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La vittoria di Paltrinieri nella 10 km del nuoto: cambia percorso, spiazza tutti e arriva primo

Attualità lunedì 01 aprile 2019 ore 19:00

Rischio incendi, interviene anche la Prefettura

Foto di repertorio

Divieto assoluto di accensione fuochi prorogato fino al 10 Aprile, interviene la Prefettura che raccomanda di rispettare il divieto e di vigilare



PORTOFERRAIO — Prorogato fino al 10 Aprile il divieto assoluto di bruciare sterpaglie e vegetali e di accendere fuochi all'aperto. Un divieto che la Regione Toscana ha dovuto prorogare visto il lungo periodo senza piogge e le condizioni atmosferiche che rendono più rischioso il verificarsi e il diffondersi di incendi.

Per richiamare l'attenzione sul divieto è intervenuta anche la Prefettura di Livorno con l'Ufficio dell'Elba, che in una nota indirizzata ai sindaci e alle Forze dell'ordine e Polizia municipale dei Comuni, ha sottolineato la necessità di fare informazione e vigilare.

"In seguito alla comunicazione della Regione Toscana - si legge infatti nella comunicazione a firma del vice Prefetto dell'Elba, Salvatore Parascandola -  in data 29 marzo us nella quale si avvisa che con DD n°4588 del 29/03/2019, emesso ai sensi del Regolamento forestale della Toscana 48/2003, è stato prorogato al 10/04/2019 compreso il periodo a rischio per lo sviluppo di incendi boschivi su tutto il territorio regionale. Di conseguenza vige il divieto assoluto di accensione fuochi e quindi di abbruciamento di residui vegetali. Stante il perdurare di condizioni ambientali siccitose, nonostante la previsione del passaggio di una modesta perturbazione che non modificherà la situazione di rischio elevato, si raccomanda di dare ampia e tempestiva informazione ai cittadini in modo da prevenire possibili attività, specifiche del periodo che, per disattenzione od incuria, possano causare inneschi non controllati della vegetazione". 

"Si raccomanda alle Forze dell'Ordine - si legge nella nota - ivi compresi la Polizia Provinciale ed i Vigili Urbani dei Comuni - di intensificare per quanto possibile i controlli territoriali, specie nelle zone conosciute per le attività di abbruciamento di vari residui vegetali ed anche nelle zone d'interfaccia urbano/foresta, maggiormente a rischio d'incendio per la popolazione, le infrastrutture ed il bosco".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Pubblichiamo tutte le preferenze ottenute da ciascun candidato a consigliere comunale delle tre liste elettorali per le elezioni comunali di Portoferraio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Cultura e Spettacolo

Attualità