QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 26°30° 
Domani 26°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 22 luglio 2019

Cultura venerdì 06 maggio 2016 ore 15:10

Napoleone d'Arabia, gli Emirati per la biblioteca

​Il 13 maggio verrà presentato il "Progetto Napoleone", nato dalla collaborazione fra governo italiano e governo degli Emirati Arabi Uniti



PORTOFERRAIO — Grazie a un accordo di cooperazione tra il Governo della Repubblica Italiana e il Governo degli Emirati Arabi Uniti, gli Archivi Nazionali, divisione del Ministero degli Affari Presidenziali degli Emirati Arabi Uniti, hanno manifestato la volontà di intervenire per il recupero ed il miglioramento delle condizioni dei volumi della Biblioteca di Napoleone, l’importante raccolta libraria donata dall’Imperatore alla comunità di Portoferraio alla sua partenza dall’isola e in deposito permanente al Museo Nazionale delle Residenze Napoleoniche, nella Villa dei Mulini.

Ciò ha dato vita al "Progetto Napoleone", siglato il 22 novembre 2012, che prevede la collaborazione tra i due paesi a fini di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale. Ad esso ha fatto seguito un accordo tecnico sottoscritto il 6 ottobre 2014 fra il Ministero dei Beni e le attività Culturali e del Turismo e gli Archivi Nazionali degli Emirati Arabi Uniti per la creazione di una biblioteca digitale.

Nel progetto è stato previsto, oltre al recupero e al miglioramento delle condizioni dei volumi della biblioteca, la loro digitalizzazione e l’implementazione di un sistema informatico documentale che permetterà la consultazione dei volumi in formato digitale. La biblioteca digitale sarà consultabile attraverso due postazioni collocate una nella villa dei Mulini e l’altra nella biblioteca comunale di Portoferraio. 

È prevista inoltre l’istallazione di un ulteriore totem divulgativo all’interno del Museo che conterrà informazioni relative alla storia e ai contenuti della biblioteca oltre a una breve descrizione del progetto di recupero, digitalizzazione e fruizione della Biblioteca di Napoleone all’Elba. I contenuti del totem divulgativo saranno presentati in tre lingue (italiano, inglese e francese).

Nell’avvicinarsi della conclusione del progetto, iniziato nell’agosto 2015 il Polo Museale della Toscana con la Direzione dei Musei della residenze napoleoniche dell’Elba, e il Comune di Portoferraio hanno ritenuto indispensabile condividere i risultati del progetto con la comunità elbana, le associazioni del territorio, gli studiosi organizzando l'evento: "La Biblioteca di Napoleone: conoscenza, conservazione, digitalizzazione" che si terrà il 13 maggio alle 15,30 presso l'auditorium del centro culturale De Laugier.

Interverranno: Stefano Casciu, direttore del Polo museale regionale della Toscana, Mario Ferrari, sindaco di Portoferraio, Roberto Marini, assessore alla cultura, H.E Dr. Abdulla El Reyes, direttore generale degli Archivi Nazionali degli Emirati Arabi Uniti e la delegazione composta da H.E Mr. Majid Al Mehairi, Executive Director, H.E Dr. Abdulaziz Al Raisi, Administrative Development Adviser, Mr. Farhan Al Marzooqi, Director of Corporate and Community Outreach Department e Mr. Hamad Al Mutairi, Acting Director of Archives Department.

Introdurrà i lavori Antonia d’Aniello, direttore delle Residenze napoleoniche dell’Elba . Sono previsti gli interventi di: Alessandra Palombo (settore Cultura Comune di Portoferraio) e Joana Baguenier (project manager Gradatim S.r.l.). Alle ore 17,30 i partecipanti sono invitati al Museo nazionale della Villa dei Mulini, per una visita alla residenza, e in particolare alla biblioteca dell’Imperatore, e ai laboratori dove si eseguono sia la digitalizzazione dei volumi sia gli interventi di manutenzione ai libri. Alla visita saranno presenti i tecnici che conducono le operazioni.



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Spettacoli