Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PORTOFERRAIO25°28°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 12 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Calenda diceva: «Non farò politica con Renzi, l'ho detto 6 mila volte. Mi fa orrore»

Politica giovedì 03 novembre 2016 ore 09:52

"Malasanità, il primo malato è il sistema"

Marcello Camici, docente universitario e dirigente medico in pensione, pubblica un intervento critico sulle politiche sanitarie e il sistema italiano



PORTOFERRAIO — "Malasanità: con questo termine intendo non solo gli episodi di malasanità ma il sistema sanitario nazionale, detto servizio, che non è efficiente, che non funziona bene".

Comincia così l'intervento critico del professor Marcello Camici, medico, docente universitario e dirigente medico in pensione. 

"Non sempre è così ma, purtroppo, assai spesso lo è. E’ un fenomeno complesso che, semplificando, riguarda sia il comparto sanitario che amministrativo. Alla malasanità i due comparti concorrono insieme. Mi fermo a parlare con poche parole solo sul comparto sanitario. 

Per capire come esso possa concorrere alla malasanità è dalla formazione del medico che possono nascere risposte. Università e ospedale sono luoghi di formazione del medico e da qui possono uscire fuori medici poco preparati professionalmente e umanamente, medici che poi causeranno malasanità. 

Una cattiva formazione che trova le origini nei malanni dell’amministrazione pubblica italiana dove la raccomandazione si sostituisce al merito e l’appartenenza politica si sostituisce all’imparzialità. Malanni che ho constatato sul campo, come medico che ha lavorato all’università e all’ospedale per quasi cinquanta anni. 

Questo stato di cose che definisco deficienza di laicità della pubblica amministrazione è uno dei perni di un libro che ho scritto, dal titolo La mia università. Racconto breve e semplice di pura fantasia (pubblicato da TGbook editore nel 2014).

Romanzo in cui l’azione del racconto è ambientata nell’università italiana dove un giovane medico è protagonista che si muove in un mondo accademico nel quale dominano adulazione e, più in generale, dove tutti sono ossequienti al potere accademico per poter emergere e fare carriera. 

I malanni sopra indicati si inscrivono nel capitolo più generale della corruzione nella pubblica amministrazione . Non sempre è così ma, purtroppo, assai spesso lo è". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Purtroppo è stato inutile ogni tentativo di rianimazione effettuato dai soccorsi intervenuti nella notte nella sua abitazione
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Politica