comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:34 METEO:PORTOFERRAIO13°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 15 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Crisi Governo, Bellanova: «Ho scritto a Conte, non mi ha mai risposto»

Attualità domenica 10 gennaio 2021 ore 08:00

Cura degli animali, "3 aspetti da sottolineare"

"Elba Consapevole" interviene sulla questione del canile con uno sguardo diverso sulle finalità e le implicazioni per la cura degli animali



PORTOFERRAIO — "Il canile può essere molto più di un triste recinto", a sostenerlo è l'associazione Elba Consapevole che interviene sulla necessità della realizzazione di un centro che si occupi della tutela degli animali all'Elba.

"Rispetto all’incredibile vicenda del canile, vogliamo esprimere solidarietà e concreto sostegno alle donne e uomini che in questi decenni hanno sacrificato parte del loro tempo libero per surrogare una funzione di pubblica utilità. - si legge nella nota di Elba Consapevole - Sulla totale mancanza d’impegno delle amministrazioni pubbliche è già stato detto, chiunque non abbia paraocchi ideologici se vuol capire capisce. I fatti e i tempi lo testimoniano: se ne dovrebbe prendere atto e, semplicemente, cambiare registro".

L'associazione Elba Consapevole sottolinea però dal suo punto di vista tre aspetti fondamentali in merito alla questione il primo dei quali riguarda "L’opera di supporto solidaristico ma anche di controllo del randagismo da parte delle associazioni di volontariato, ha contribuito a preservare la ricchezza della vita sulla nostra isola, la salute dei nostri animali domestici e delle persone. A titolo di esempio pensiamo alle colonie feline. Se i gatti peregrinanti sono lasciati liberi di muoversi (e soprattutto di riprodursi) in un ambiente naturale, in breve tempo tutto quel che si muove verrà cacciato, e quando la densità della popolazione felina raggiungerà un certo livello, parallelamente diminuirà la varietà e la quantità di piccoli animali selvatici, degradando così l’ecologia del sistema".

Il secondo aspetto sottolineato dall'associazione riguarda il fatto che "in questi anni quando si è trattato di curare un animale ferito, molto spesso rapaci, l’unica possibilità è stata quella di rivolgersi ai volontari delle associazioni animaliste. Non è strano che la terza isola italiana e Parco Nazionale, non abbia un servizio di cura degli animali 24h (domestici e selvatici)? Se proprio si è insensibili alla sofferenza degli animali (e noi come molti altri non lo siamo), dovrebbe essere chiaro quanto sia negativa l’immagine pubblica (=turismo) che viene trasmessa".

Come terzo aspetto, secondo l'associazione Elba Consapevole "Ricordando l’esperienza pionieristica dei Ragazzi del Canile, oggi dovrebbe essere ancor più apprezzato l’aspetto di socialità che derivò da quel periodo. Il canile infatti, non fu solo uno strumento di controllo del randagismo, ma un’importante esperienza sociale, di crescita individuale e collettiva, di coltivazione della sensibilità e della tenerezza verso gli altri esseri viventi.Riteniamo che il canile o comunque un centro che si occupi degli animali dignitosamente e con empatia, lacui creazione noi sosterremo in tutte le sedi, se verrà realizzato recuperando la storia e la sensibilità dei“Ragazzi del Canile”, non sarà un’accozzaglia di recinti-prigione per animali sfortunati, ma piuttosto uncentro di cultura e di civiltà, ovvero quello che l’ottusità e la mediocrità più temono e di cui la vita ha piùbisogno. Un canile (chiamiamolo convenzionalmente così) non è solo un bisogno per gli animali ma è anchelinfa vitale per la nostra umanità. Il canile è un’opportunità per fare una cosa necessaria, bella e giusta inquesta nostra isola, sarebbe di riferimento per noi e per le persone che visitano l’isola.Associazione Elba Consapevole



Tag
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Politica

Attualità