Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:55 METEO:PORTOFERRAIO20°22°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 25 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Gli Azzurri? Ci somigliano...
Gli Azzurri? Ci somigliano...

Cronaca sabato 01 agosto 2020 ore 11:40

Barca rischia di affondare, quattro a bordo

motovedetta della guardia costiera
Foto di repertorio

Stava imbarcando acqua. Immediata la richiesta di intervento alla Capitaneria di porto arrivata tempestivamente con una motovedetta



PORTO AZZURRO — Nella serata di ieri venerdì 31 luglio, poco dolo le ore 21, la Sala operativa della Capitaneria di porto di Portoferraio ha ricevuto una richiesta di soccorso tramite il numero di emergenza per il soccorso in mare 1530. Un'imbarcazione a motore di circa 10 metri con quattro uomini a bordo di nazionalità italiana, stava imbarcando acqua a circa 2 miglia a sud da Punta dei Ripalti, versante sud est dell’Isola d’Elba.

Immediato l’invio in zona della Motovedetta Sar CP 805 da Portoferraio e personale dell’Ufficio Locale Marittimo di Porto Azzurro, che sono riusciti a condurre l'imbarcazione in sicurezza nel porto di Porto Azzurro. 

Come spiegano dalla Capitaneria di porto di Portoferraio, in poco meno di un’ora gli uomini e i mezzi della Guardia Costiera hanno portato a termine l’intervento di assistenza e messa in sicurezza dell’unità da diporto in avaria e constatato le buone condizioni di salute delle persone a bordo. 

Il pronto intervento congiunto in zona degli uomini della Motovedetta Sar CP 805 e del personale dell’Ufficio Locale Marittimo di Porto Azzurro, sotto il coordinamento della sala operativa della Capitaneria di porto di Portoferraio, ha consentito di evitare il peggiorarsi della situazione di emergenza garantendo, ancora una volta, la salvaguardia della vita umana in mare. 

L’unità, che è stata ormeggiata in sicurezza presso il porto di Porto Azzurro, verrà trasferita presso il locale cantiere navale e le cause del sinistro verranno accertate dagli uffici marittimi competenti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno