Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PORTOFERRAIO18°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 21 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Anche i bambini in Kenya ballano scatenati «Tuta gold» di Mahmood

Politica mercoledì 10 aprile 2013 ore 06:15

"Perché dico no al Comune Unico". La posizione del sindaco di Porto Azzurro Simoni sul referendum del 21 aprile



Porto Azzurro - Quello di Luca Simoni, ultimo sindaco eletto all’Isola d’Elba con le elezioni amministrative del maggio 2012, è un no deciso. Simoni, primo cittadino del Comune di Porto Azzurro, ha le idee chiare sul Comune Unico: il suo è un secco no a chi propone cambiamenti istituzionali che - spiega – “Potrebbero stravolgere e irrimediabilmente danneggiare l’Isola d’Elba. Dico no – prosegue Simoni – per mille motivi, ma soprattutto perché la legge regionale che ne prevede modalità di costituzione, è per noi un inganno. Quando i cittadini elbani hanno aderito alla raccolta firme promossa dal comitato per il "sì" pensavano di firmare perché si facesse il referendum ed invece si sono ritrovati a firmare per una legge calata dall’alto, una legge che non nasce davvero dalla volontà popolare e che, quindi, ha seguito un iter, dal mio punto di vista, poco chiaro. Una volta si diceva “patti chiari, amicizia lunga”, qui mi pare che i patti siano per nulla chiari, ma che l’amicizia - E allude al Comune Unico - rischi di essere eterna. Una scelta dalla quale non si potrà più tornare indietro. – precisa Simoni - .Con questo passaggio, contrariamente a quello che viene raccontato, l’Elba si ritroverà indebolita. La mia opinione, e del comitato del NO, è che si voglia poter controllare il suo territorio e la sua fiorente economia depauperandola della sua autonomia e dei suoi poteri istituzionali e credo che questo non possiamo accettarlo. A chi porta avanti la teoria del risparmio economico con la semplificazione amministrativa dico che è un falso problema sul nostro territorio e che, comunque, l’eventuale costituzione di piccoli municipi in sostituzione dei comuni non sarebbe la soluzione. Ma non voglio dilungarmi oltre. Ci sono anche le mie motivazioni del cuore. Non posso andare a votare per l’estinzione del mio comune, non posso farlo. E anche per questo e per il rispetto che porto nei confronti dei miei cittadini e di tutto il consiglio comunale che ha votato compatto contro il comune unico, il 21 aprile andrò a votare e voterò No”.

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco i risultati dei controlli effettuati recentemente dai carabinieri sul territorio elbano per garantire la sicurezza sulle strade
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Lavoro