Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:25 METEO:PORTOFERRAIO14°30°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 18 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Zelensky collegato a sorpresa alla cerimonia di apertura del Festival Cannes

Attualità sabato 10 gennaio 2015 ore 15:25

Nonni vigile e pedibus, sicurezza per le scuole

L'assessore comunale Adalberto Bertucci illustra i progetti del pacchetto sicurezza per gli alunni delle scuole elementari di Portoferraio.



PORTOFERRAIO — Partiranno in questi giorni due programmi di assistenza che il Comune ha messo in piedi, con la cooperativa Cisse e il centro Auser, per garantire maggiore sicurezza agli alunni delle scuole elementari negli orari di entrata ed uscita dagli istituti.

Un pacchetto sicurezza organizzato su più fronti e che comprenderà anche l'installazione di alcuni dissuasori, le cunette artificiali posizionate sul manto stradale per far ridurre a velocità alle auto in prossimità delle scuole.

Nonni vigile. La prima iniziativa coinvolge i pensionati del centro Auser di Portoferraio che, minuti di giubbotto segnaletico fornito dalla Cisse, aiuteranno i bambini delle scuole ad attraversare la strada vegliando sulla loro incolumità. Ad aiutare i nonni vigile (sei per adesso ma si attendono maggiori adesioni nei prossimi giorni) sarà comunque presente almeno un vigile urbano.

Le nuove figure interesseranno le tre scuole elementari: la Battisti, la San Rocco e la Casa del Duca (la mattina e all'ora di pranzo per le prime due, anche al pomeriggio per l'ultima). Ai nonni vigile sarà anche fornita una ricarica mensile sul cellulare in modo che possano telefonare alle autorità in caso di emergenza.

Pedibus. La settimana prossima sarà invece la volta del Pedibus: i bambini in uscita verranno accompagnati dalla scuola ad un punto di ritrovo convenuto con i genitori in modo da evitare che possano attraversare da soli tratti di strada aperti al traffico. Ci sarà un accompagnatore ogni dieci alunni e il luogo designato per la "raccolta" è la chiesa del Santissimo Sacrmento.

"Con queste azioni - ha commentato Bertucci - realizziamo una delle promesse che avevamo fatto in campagna elettorale e che più ci stava a cuore. Al momento partiamo con queste tre scuole ma vorremmo estendere il servizio di vigilanza anche alle scuole medie. Per quanto riguarda il Pedibus il ritrovo convenuto significa che la zona Ztl sarà aperta a tutti nelle fasce orarie dalle 7.45 alle 8.15 e dalle 12.45 alle 13.15 in attesa di poter spostare il semaforo della Ztl in via Roma e liberare l'area. Questo - conclude Bertucci - non è un progetto nuovo ma era già in vigore nel 2000 ma è stato abbandonato nel 2004, noi lo abbiamo recuperato perchè molti cittadini preoccupati ce l'hanno chiesto".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Regione interviene per segnalare che sono stati definite delle modifiche a causa del guasto a due traghetti di Toremar
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Politica