Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:20 METEO:PORTOFERRAIO22°23°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 19 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Corea del Nord: ritorno al 1950? Putin consacra la “monarchia rossa”

Politica lunedì 17 febbraio 2014 ore 19:04

Elba 2000 dice "No" agli interventi della politica d'oltre canale

Veduta di Portoferraio

Le critiche del movimento politico locale



PORTOFERRAIO — Elba 2000 dice no agli interventi esterni nella politica locale. Ecco il punto di vista del Movimento politico di Portoferraio.

"Puntuale e gradito quasi quanto l’ululato dei sei cani del mio civilissimo vicino alle cinque di mattina è arrivato l’invito di uno dei presunti boss forzisti fiorentini agli elettori portoferraiesi di centrodestra a votare uno dei tre attuali potenziali candidati.

Era già successo cinque anni fa, con il risultato di favorire la divisione dell’area di centrodestra e dunque l’affermazione del centrosinistra, nonostante il suo elettorato fosse largamente minoritario rispetto a quello di centrodestra che unito avrebbe facilmente prevalso.

Ritenere che un’esternazione di uno dei tanti portaborse fiorentini a favore di uno qualsiasi dei tre attuali candidati del centrodestra alla carica di sindaco di Portoferraio possa davvero essere presa sul serio dagli elettori di questa parte politica, lo riteniamo abbastanza improbabile oltreché, come elbani, fortemente offensivo e lesivo della dignità del nostro popolo. Gli “isolani”, in questa visione fiorentino centrica del mondo, sono dei selvaggi con gli anelli al naso, del tutto incapaci di decidere da soli il proprio futuro.

Per di più questa esternazione proviene dal rappresentante di una forza politica che definire “partito” è troppo, visto che, a tre mesi da una così importante tornata elettorale, essa, come riconoscono i suoi stessi esponenti, non ha ancora un referente né a livello locale né a livello provinciale. Dunque, non si sa nemmeno, al momento, chi abbia i titoli per parlare a suo nome. Inoltre, la sua organizzazione interna non ha nulla di democratico. E’ invece una organizzazione di tipo aziendale, dove il titolare, il “padrone”, decide tutto per tutti e gli altri, i suoi subordinati, devono “democraticamente” eseguire. Insomma, una sorta di “centralismo democratico” di destra. E il “bene comune”? E l’interesse generale?

E’ difficile non sospettare che, ancora una volta, l’Elba non sia stata usata come merce di scambio per il raggiungimento di chissà quale obiettivo –come accadde con l’istituzione del parco, quando l’Elba venne data in pasto ai verdi dalla sinistra regionale in cambio del loro assenso all’alta velocità.

A noi non interessa che queste esternazioni favoriscano il candidato Tizio o Caio o Sempronio. E’ il metodo che è assolutamente inaccettabile. L’abbiamo già detto e lo ripetiamo: i tre attuali candidati devono mettersi d’accordo per una lista unica o individuare un altro nominativo che possa essere accettato da tutti o organizzare, al più presto, le primarie per scegliere il candidato. Tutto questo deve essere deciso dal centrodestra portaferriese, senza nessuna interferenza esterna. E eventuali altri “ululati” devono essere assolutamente rispediti al mittente.

Elba 2000

M. L."


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I cittadini presenti nella zona sono subito intervenuti per paura che l'incendio di estendesse. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri forestali
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Erica Fiumalbi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Politica