Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:PORTOFERRAIO13°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 26 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
«Viva la libertà, dannazione!»: Milei abbraccia Trump

Attualità mercoledì 16 luglio 2014 ore 12:25

Musei napoleonici fra aperture e chiusure

Il consigliere Antonella Giuzio

Interviene l'ex assessore al turismo Antonella Giuzio



PORTOFERRAIO — Scrive il consigliere comunale Antonella Giuzio, ex assessore al turismo e alla cultura del comune di Portoferraio nella giunta Peria ed oggi nel gruppo di opposizione "Cosetta Pellegrini, sindaco".

"Leggo con stupore - scrive Giuzio - la lettera di protesta del consigliere Nurra in merito alla chiusura delle residenze napoleoniche nei giorni previsti dal ministero per il consueto riposo settimanale. 

Le Residenze napoleoniche da sempre hanno un chiaro orario di apertura : tutti i giorni dalle 9 alle 19 esclusa la domenica pomeriggio. 

Osservano poi a turno un giorno di riposo: Lunedi la Villa di San Martino, martedi la Palazzina dei Mulini. E questo - precisa Giuzio - non come dice il consigliere Nurra “inspiegabilmente” e “senza un adeguato preavviso e comunicazione”, al contrario gli orari, per quanto non condivisibili, sono ben esposti sui cartelli all’ingresso delle residenze, sono consultabili sul sito del ministero e della sovrintendenza e sono riportati su tutte le guide e riviste di informazione turistica in circolazione. 

Siamo una realtà turistica e concordo sul fatto che gli orari di apertura dovrebbero essere rivisti, magari prevedendo qualche apertura serale nei mesi estivi e più caldi, prevedendo magari qualche servizio aggiuntivo come adeguati punti di ristoro e bookshop come in tutti i musei nazionali di un certo rilievo (e i nostri lo sono!!! Villa San Martino è il secondo museo più visitato in Toscana dopo gli Uffizi).

La passata amministrazione aveva avviato un percorso con il nuovo assessore regionale al Turismo Sara Nocentini per chiedere al ministro Franceschini di rivedere le modalità di gestione dei servizi aggiuntivi nei musei e incentivare aperture straordinarie.

Ecco allora - conclude il consigliere Giuzio - che invece di auspicare una “manifestazione di insoddisfazione” da parta della propria amministrazione, cosa che in passato ha dato ben pochi risultati, il consigliere delegato al patrimonio storico dovrebbe sollecitare la propria giunta affinchè il confronto istituzionale tra comune, regione e ministero, continui e si arrivi a risultati concreti, avvalendosi anche del sostegno degli operatori turistici che sicuramente faranno la loro parte.

ùAntonella Giuzio
Consigliere comunale"


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un elbano ha scritto una lettera di ringraziamento al team di Pisa per le cure ricevute perché all'Elba non è stato possibile
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cultura