Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:10 METEO:PORTOFERRAIO10°14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 22 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Dal 26 aprile torna la zona gialla e l'Italia riapre: cosa prevede il nuovo decreto

Attualità mercoledì 26 agosto 2015 ore 17:51

Mi chiamo Fornino, risolvo problemi

Il consigliere comunale Enzo Fornino è diventato il riferimento del centro storico di Portoferraio. Storia virtuosa di come, a volte, basta la volontà



PORTOFERRAIO — In tutta questa storia c'è una vittima, pesantemente sfruttata: è il telefono di Enzo Fornino. Oberato di lavoro oltremodo non smette mai di squillare per rendere noto al suo proprietario che, ancora una volta, c'è bisogno di lui.

E come il Mister Wolf di Tarantino, Fornino risponde, risolve il problema e se ne va. Questa è la storia di come, a volte, l'uomo giusto capiti al posto giusto.

Enzo Fornino, catapultato in politica all'ultimo momento (si dice la sera prima della consegna delle liste elettorali) arriva in Biscotteria con una novantina di voti in dote. Non molti ma bastano a farlo eleggere e, per ragioni geografiche, vedersi assegnare la delega al centro storico. Delega tradizionalmente rognosa ma che il nostro, fra un turno e l'altro sull'ambulanza, affronta in maniera particolare.

Perchè Fornino, banalmente, ascolta le richieste, accoglie le segnalazioni e mette una toppa, aggiusta, insomma fa. In tempi di social life è proprio dal web che tutto parte e dove tutto torna: su alcuni gruppi Facebook sono infatti molti i cittadini che fotografano e segnalano situazioni di degrado, inciviltà, brutture assortite. Roba spicciola: buche, cartelli mancanti, spazzatura per strada ma sono situazioni che richiedono una risposta immediata.

Le auto e motorini abbandonati e subito rimossi, i cavi scoperti alle Fortezze messi in sicurezza, i cartelli segnaletici rimessi a posto dopo che qualcuno li aveva rubati, l'area di Forte Falcone ripulita, il marciapiede di via Manganaro riparato sono solo gli ultimi interventi del personale comunale attivato su richiesta del consigliere comunale in seguito alle segnalazioni dei cittadini di Portoferraio.

Tutti interventi poi documentati da foto pubblicate in risposta alla segnalazione ricevuta: il più delle volte basta un tag sotto una foto per avere una risposta in giornata con l'intervento eseguito.

All'amministrazione di Portoferraio si possono muovere tutte le critiche che merita (e noi non le abbiamo mai risparmiate) e però è giusto mettere in evidenza anche ciò che funziona. La speranza dei portoferraiesi, e degli elbani tutti dato che Portoferraio è la cartolina d'ingresso dell'isola, è che il soldato Fornino non venga lasciato solo in questa meritoria opera ma che gli venga affiancato altro personale di pronto intervento.

Perchè i grandi progetti sono importanti e è giusto perseguirli ma in questo momento forse è più utile andare a tappar buche per strada. Insomma la vecchia storia dell'uovo oggi e la gallina domani.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Questa la situazione paradossale descritta dal consigliere di minoranza Simone Meloni che ha chiesto al sindaco di Portoferraio di intervenire
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cultura

Politica

Attualità