Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:50 METEO:PORTOFERRAIO12°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 23 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Santorini? No, questa è la copia cinese perfettamente riprodotta

Attualità martedì 19 maggio 2015 ore 17:11

Mancuso: "Sulla sanità i sindaci hanno sbagliato"

L'ex sindaco di Rio Marina e candidata alla regionali, critica il Documento Elba e punta agli scontenti del Pd elbano. E il 26 arriva il viceministro.



RIO MARINA — Doveva essere un'intervista a tutto campo e si è parlato quasi solo di sanità. Il tema divide, fa discutere ed è al centro della campagna politica regionale all'Elba. Bisogna partire da lì e di titoli Paola Mancuso ne regala diversi.

L'ex sindaco di Rio Marina si è candidata un po' a sorpresa e, dopo l'esclusione di Antonella Giuzio, può catalizzare il voto democratico di sinistra anche se non è iscritta al Pd (ma la sua lista, Popolo di Toscana appoggia il candidato Rossi).

Enrico Rossi dal quale però prende subito le distanze per quanto riguarda il futuro dell'ospedale: "Non penso che si debba andare verso l'emergenza - urgenza anche perchè sarebbe un'emergenza continua, istituzionalizzata, e il diritto alla salute degli elbani ha bisogno di altro. Se si tratta solo di regolare il trasporto con l'elicottero allora diventa faccenda della Protezione Civile e allora serve un Piano dettagliato con tempi, modi, costi e soprattutto responsabilità".

Il modello della "rete" allora? "Sinceramente penso che sia stato presentato male. Se rete vuol dire che un primario di un altro ospedale può venire a operare qui allora potrebbe anche andare bene ma ci vuole una discussione seria alla base prima, non dopo con misure populiste e ricorsi vari".

Inutile nascondersi dietro ad un dito, si parla del Documento Elba, firmato da tutti i sindaci elbani (e che per questo toglie alla Regione l'alibi dei molti interlocutori) ma che per ora giace sulla scrivania dell'assessore Marroni: "Quel documento è arrivato tardi e servirà a poco. I sindaci hanno mancato l'appuntamento che contava: non hanno presentato osservazioni mentre si discuteva la legge regionale. E' stato un errore grave. Cercare di intervenire quando la riforma era già legge non basta. E anche nel 2012, con l'accordo di programma abbiamo ottenuto poco rispetto a quello che poteva essere".

Ecco che allora la Mancuso propone la sua soluzione: "Per questo ho deciso di candidarmi: per portare una voce che possa intervenire sui tavoli dove si prendono le decisioni nei tempi giusti, non dopo a cose fatte. Ora si potrebbe andare alla Conferenza Stato-Regioni e lì far pesare un disagio sociale permanente causato dall'insularità e chiedere una deroga per quanto riguarda finanziamenti e risorse".

Insomma cambiare le cose dall'interno anzichè stare all'opposizione: "Penso possa essere l'unico modo per ottenere davvero qualcosa, mettendo al primo posto la ricerca della soluzione e non la ricerca del consenso".

Il prossimo appuntamento la vedrà impegnata al fianco del vice ministro alle infrastrutture Riccardo Nencini che verrà all'Elba il 26 maggio. 

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Controlli intensificati da parte dei carabinieri per garantire la sicurezza sulle strade elbane. Ecco il report
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Politica