Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PORTOFERRAIO20°22°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 20 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi agli studenti: «Devo tanto a mia moglie, senza di lei chissà quante fesserie avrei fatto»

Attualità giovedì 16 aprile 2015 ore 18:11

Lorenzo Claris Appiani, il cordoglio di Rio Marina

Bandiere a mezz'asta, lutto cittadino, tutto il paese ha accolto la bara di Lorenzo Claris Appiani stringendosi intorno alla famiglia in lacrime



RIO MARINA — C'era idealmente tutta l'Elba ad accogliere la salma di Lorenzo Claris Appiani, oggi pomeriggio nella chiesa di Santa Barbara. C'era fisicamente, tutta Rio Marina. Una folla silenziosa e commossa si è stretta intorno al padre Aldo, alla madre Alberta e alla sorella Francesca per un ultimo saluto dalla terra, e nella terra, che Lorenzo amava.

Piange Alberta, non riesce a non guardare la bara posta al centro della navata con la foto del giovane figlio appoggiata a quella toga che era passione e mestiere comune con Lorenzo. 

Sono molti gli occhi umidi nella folla di riesi alle sue spalle perchè Lorenzo era conosciuto, ricordato, amato qui a Rio Marina. Mentre sono applausi quelli che accolgono il ricordo degli amici di Lorenzo, salutato con un "Ciao Conte, ti vogliamo immaginare lassù intento a parlare di politica e calcio, magari bevendo un bicchiere di rosato, pronto a mollare tutto per avvicinare una bella ragazza".

E ancora: "Se n'è andato come un martire e così lo vogliamo ricordare".

E' invece don Leonardo Biancalani, parroco di Rio Elba, a lanciare un messaggio di speranza e di fede: "L'amore va oltre, questo dobbiamo ricordarcelo - spiega il parroco durante l'omelia - la morte non è l'ultima parola della vita. So che questo non consola dalla perdita di un figlio ma l'amore va oltre, soprattutto nei momento di difficoltà. Da domani - conclude don Leonardo - dobbiamo stringerci ancora di più intorno alle persone che lo hanno amato. Ora più che mai, oltre alle parole servono i fatti".

L'ultimo saluto è del sindaco di Rio Marina Renzo Galli, amico di famiglia degli Appiani che, commosso, ricorda: "E' stata Alberta a suggerirci lo slogan Comune Amico. Le istituzioni devono esserci amiche e proteggerci ma per Lorenzo non lo hanno fatto fino in fondo. Mi rivolgo a voi giovani: dovete cercare la verità, ne avete gli strumenti".

Un lungo corteo si è snodato poi per accompagnare il feretro alla tomba di famiglia scelta per la sepoltura.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto nella notte a Capoliveri. Un uomo e una donna sono stati trasferiti con l'elisoccorso fuori Elba
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Elezioni

Attualità

Attualità