Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:20 METEO:PORTOFERRAIO12°15°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 28 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Devastanti incendi in Texas: chiuso l’impianto di armi nucleari vicino ad Amarillo

Attualità giovedì 16 marzo 2023 ore 16:17

Piano di marketing Livorno, Collesalvetti, Capraia

Salvetti, Ejarque, Garufo, Tramonti

Presentato stamattina al Cisternino di città il Piano di sviluppo e marketing turistico della destinazione “Terre d’acqua:



LIVORNO — È stato presentato questa mattina al Cisternino di città il Piano di sviluppo e marketing turistico della destinazione “Terre d’acqua”: Livorno, Capraia, Collesalvetti 2023-2026. Erano presenti il sindaco di Livorno Luca Salvetti, l’assessore al turismo e commercio Rocco Garufo, il responsabile promozione, organizzazione eventi e Ambito di Fondazione LEM Adriano Tramonti e Josep Ejarque, destination manager, titolare della F Tourism & Marketing.

Il piano, la cui definizione è stata commissionata a Ejarque da Fondazione LEM – Livorno Euro Mediterranea, rappresenta l’avvio di un percorso fondamentale per il rilancio turistico locale. Esso servirà per delineare le strategie di prodotto, le azioni mirate a lanciare l’immagine della destinazione per la stagione 2023 e a sviluppare la strategia di prodotto per il periodo 2023-2026.


“Quattro anni fa la Fondazione Lem era letteralmente chiusa in un armadio con dei faldoni che riassumevano la vecchia attività” ha affermato il sindaco Luca Salvetti. 

“L'attuale Amministrazione ha aperto l'armadio e ha individuato nella Fondazione il vero strumento per fare un lavoro sulla città che guardasse al tema forte di Livorno inserita nell'ambito del Mediterraneo e allo sviluppo di una proposta turistica e dell'accoglienza. Due i canali individuati: quello dell'organizzazione degli eventi, che sta procedendo speditamente, e quello strategico della promozione turistica. Conseguente è stata la necessità di contributi di alto livello, di veri esperti, che si sono occupati e si occuperanno, del piano di sviluppo e marketing”.


“Nel 2022 l’Ambito turistico Livorno-Capraia-Collesalvetti - una delle 28 aree turistiche in cui è divisa la Toscana - ha superato le 500mila presenze”, ha sottolineato l’assessore Rocco Garufo. 

“In virtù di questo, però, non dobbiamo incorrere in due errori. Il primo è non pensare che questi risultati bastino, perché lo scenario turistico è in costante mutamento. Il secondo è avere presente da parte degli operatori del settore ciò che è stato e verrà fatto. Il piano sarà una delle operazioni più importanti, perché darà vita ad un sistema-destinazione strategico per tutti: soggetti pubblici e privati”.


“Dopo la costituzione dell’Ambito turistico Livorno-Capraia-Collesalvetti, con l’avvio del piano di sviluppo e marketing della destinazione “Terre d’acqua della Toscana” siamo di fronte ad un passaggio epocale” ha affermato Adriano Tramonti: “Questo sarà marcato da un percorso partecipativo che coinvolgerà tutti gli operatori turistici locali. Ci siamo dati nove mesi di lavoro per la scrittura del piano, che deve essere visto da tutti come uno strumento fondamentale per creare una nuova opportunità economica attraverso il turismo”.


“Livorno non è ancora percepita come una destinazione turistica, ma solo come una città di passaggio – ha esordito Ejarque – Definire un piano strategico serve per rendere strutturale un fenomeno congiunturale: quello che, grazie alle scelte fatte durante la pandemia, ha permesso a Livorno di essere conosciuta a livello nazionale. Oggi, però, il turista non compra più qualcosa da vedere, ma qualcosa da fare – ha continuato Ejarque - Per rendere strutturale il trend positivo di presenze è dunque necessario creare il prodotto “Terre d’acqua della Toscana”. Si tratta di un brand sotto cui sono raccolte Livorno, Capraia e Collesalvetti: tre destinazioni complementari appartenenti allo stesso Ambito turistico. Grazie allo sviluppo del piano strategico Livorno si caratterizzerà come meta di un turismo “City Break” ed enogastronomico, Capraia come una destinazione per quello naturalistico e balneare e Collesalvetti per quello outdoor rurale. Si punterà a intercettare flussi turistici attraverso la creazione e strutturazione di prodotti esperienziali, una promozione e una comunicazione costanti e mirate e, soprattutto, l’organizzazione dell’offerta con la creazione di un sistema-destinazione. Alla base di tutto, l’identità, l’autenticità e la personalità di quest’area della Toscana”.

Josep Ejarque è consulente senior in Destination Management & Marketing, formatore e advisor delle più importanti associazioni di categoria del turismo. Si è occupato dei piani strategici di Regione Sardegna, Roma Capitale, Parma nel Cuore del Gusto, Destination reputation e rilancio turistico di Genova. Ha curato i piani di rilancio post-Covid di Torino e provincia, Provincia di Brescia, Provincia di Savona, Città di Fano, Vieste, Alassio, Isola di Sant’Antioco. Ha curato i piani di riqualificazione turistica di La Maddalena, Amalfi, Ischia. Si è occupato della creazione e gestione delle DMO (Destination Management Organization) Ligurian Riviera, Gallura, Cortina d’Ampezzo, Montagna Veneta, Amalfi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Giornata di allerta arancione su costa e isole e nuovi disagi nei collegamenti marittimi fra Elba e Piombino
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità