comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:PORTOFERRAIO10°19°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 21 ottobre 2020
corriere tv
Coronavirus, De Girolamo a #Cartabianca: «Sono stata contagiata da mia madre»

Attualità venerdì 11 settembre 2020 ore 09:17

Nelle scuole superiori lavori ancora in corso

A pochi giorni dall'inizio del nuovo anno scolastico, la Provincia di Livorno ha fatto il punto su quanto fatto e da fare nei plessi di sua competenza



LIVORNO — Tra pochi giorni riapriranno le scuole e la Provincia di Livorno sta ultimando alcuni interventi già programmati da tempo, nonché altre attività e lavori utili all’adeguamento e adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche degli istituti scolastici superiori, ai fini del contenimento del rischio sanitario del Covid-19.

Tra i lavori di maggior rilievo ancora in corso, tutti finanziati con fondi provinciali in bilancio, ci sono le opere che interessano i plessi del Liceo Niccolini-Palli, a Livorno. Il primo riguarda i lavori di recupero funzionale e messa i sicurezza dei soffitti dell’edificio di Via E. Rossi, relativi alle criticità individuate con la precedente campagna di monitoraggio. Con questi lavori, per un investimento di oltre 616.000 euro (per l’intero appalto che riguarderà anche l’ITI Galilei), si interviene in maniera diffusa e definitiva. Lo stesso plesso è interessato anche dai lavori di adeguamento degli impianti elettrici e di illuminazione, nonché l’impianto per la trasmissione dati e accesso alla rete internet nelle aule, per un costo di 302.000 mila euro.

In corso d’opera anche i lavori per la ristrutturazione del falde del lato nord-ovest del plesso di Via Goldoni, destinato interamente al Liceo Enriques, che riguardano l’impermeabilizzazione delle falde, la demolizione e ricostruzione dei controsoffitti, la ripresa degli intonaci e le tinteggiature, per un costo di 240.000 euro. Inoltre, è in via di approvazione il progetto esecutivo per il rifacimento della facciata principale del plesso di Via Maggi, per un investimento programmato di circa 346.000 euro.

Nell’ambito della certificazione di prevenzione antincendi, sono terminati i lavori al Liceo Enriques, mentre sono in corso quelli all’Iti Galilei, cui faranno seguito via via le altre scuole livornesi, per un impegno di 600.000 euro.

Sono alle rifiniture finali i lavori di riqualificazione dell’edificio cemento dell’Ipsia Orlando, che, in accordo con la scuola, sarà dato in uso all’Iti Galilei. Le opere hanno riguardato la ripresa degli intonaci, la tinteggiatura delle pareti, la sistemazione delle porte e del vano scale, l’adeguamento dei bagni (con sostituzione dei vecchi sanitari), la sistemazione dell’illuminazione con la posa di nuove plafoniere a led e l’adeguamento dell’impianto della rete telefonica e internet. Inoltre è stato spostato il laboratorio di informatica, che rimarrà in uso all’Ipsia, in altro edificio.

Di prossima apertura il cantiere della nuova palestra per l’Itg Buontalenti, che prevede la realizzazione di una struttura in legno lamellare con copertura in poliestere, per una spesa di oltre 450.000 euro.

Molti sono anche gli interventi in programma ma in attesa di finanziamento. Le opere sono già inserite nelle graduatorie in attesa dei finanziamenti statali e regionali, e l'Amministrazione Provinciale sta cercando o ha già reperito ulteriori risorse per le progettazioni definitive, che consentono di scalare i posti utili per l’ottenimento dei fondi necessari per i lavori. L'opera principale e certamente più impegnativa dal punto di vista economico, è la nuova scuola a Portoferraio, per la quale è in via di approvazione la progettazione preliminare.

Con decreto commissariale saranno, invece, affidati gli incarichi per alcune progettazioni: manutenzione straordinaria all’edificio di Via Zola, in uso al Liceo Cecioni; interventi per la messa in sicurezza dei percorsi d’esodo dell’Iti Galilei; aggiornamento indagini diagnostiche sui soffitti in edifici scolastici vari.

Nel mese di luglio il governo ha assegnato 750.000 euro ad ogni Provincia per l'adeguamento delle infrastrutture per l’istruzione. “L’Amministrazione Provinciale - ha commentato la presidente della Provincia, Marida Bessi - sta procedendo alla definizione degli interventi urgenti, con l’obiettivo di rendere agibili alcuni spazi al momento non utilizzati e/o recuperare ulteriori spazi per la didattica. La progettazione ed esecuzione dei lavori può essere affidata con procedura semplificata e al momento sono state individuate una serie di opere, mentre altre sono in via di definizione, che tengono conto delle segnalazioni che le scuole fanno pervenire anche in questi giorni”.

Questi i progetti già definiti:

- manutenzione straordinaria di parte della copertura del tetto del Liceo Cecioni, soprattutto ove sono presenti i lucernari delle aule dell'ultimo piano, al fine di eliminare le infiltrazioni e rendere fruibili gli spazi-aula sottostanti.

- recupero funzionale della palestra dell'Itn Cappellini, oggi chiusa a causa dei problemi di sfondellamento dei soffitti. La restituita agibilità dei locali, oltre che per la sua funzione primaria, può essere utile, in questa fase, anche come ulteriore spazio per le classi numerose.

- rimodulazione con aumento degli spazi del Laboratorio di Acconciature dell'Ipc Colombo per favorire il distanziamento durante le esercitazioni.

- recupero funzionale blocco bagni del fabbricato 13 dell’Iti Galilei

- manutenzione straordinaria di parte delle coperture dell’Istituto alberghiero di Rosignano Solvay e dell’Istituto Marco Polo di Cecina.

- creazione di un nuovo spazio nell'Istituto Einaudi di Piombino da adibire a nuova aula.

- risanamento di una consistente porzione della copertura dell'edificio principale dell'IPSIA Volta di Piombino per consentire il pieno utilizzo degli spazi sottostanti ora afflitti da forti infiltrazioni.

- ridistribuzione di alcuni spazi della sala ristorante dell'Ipc Ceccherell di Piombino per favorire il distanziamento degli studenti durante le lavorazioni in cucina.

- manutenzione straordinaria della copertura piana del plesso che ospita l'Istituto Alberghiero dell'Isis Foresi-Brignetti all’Elba per eliminazione delle infiltrazioni e il recupero degli spazi sottostanti.

- recupero degli spazi delle ex officine dell'Istituto Brignetti (sede Concia di Terra) a Portoferraio, con interventi minimali per renderlo disponibile alla scuola come aula multidisciplinare.

- riqualificazione spazi per nuove aule per l’Istituto Cerboni di Portoferraio.

Il DL 14 agosto 2020, n. 104 ha stanziato risorse per l'affitto di immobili o spazi da destinare a aule didattiche o per l'acquisto, noleggio o leasing di strutture modulari temporanee. L’Amministrazione Provinciale ha proceduto ad inviare una richiesta di finanziamenti complessiva per oltre 370.000 euro per affitti esterni per aule aggiuntive e tensostrutture per attività motoria.

Nell’ambito degli interventi di edilizia leggera, infine, la Provincia ha eseguito direttamente numerosi lavori per la sistemazione di spazi, intervenendo per circa 70.000 euro con opere di imbiancatura, sostituzione di impianti di illuminazione, traslochi, acquisto tende, attivazione delle linee/strumentazioni per la connessione internet.

Inoltre, già a partire dal 16 luglio è stata erogata agli istituti scolastici una prima tranche del Fondo Deleghe, per 480.000 euro. Le risorse così assegnate, incrementate successivamente per ulteriori 155.000 euro, hanno consentito alle singole scuole di avviare da subito ed in autonomia, con l’autorizzazione dell’Amministrazione Provinciale, una serie di servizi ed interventi di manutenzione ordinaria. Grazie al Fondo le scuole hanno potuto ampliare la propria possibilità di intervento rispetto a quanto poteva essere realizzato con i soli fondi ministeriali ottenuti da ciascun istituto.

“In questi mesi estivi gli uffici hanno lavorato con grande impegno, nonostante la certezza sulle linee guida e finanziamenti aggiuntivi sia arrivata in un periodo non facile – ha aggiunto Bessi - . C’è stato un ampio confronto con i presidi per raccogliere le esigenze delle varie scuole e dare il via a tutti gli interventi che si potevano fare subito. Stiamo, poi lavorando alle progettazioni di interventi più importanti, che saranno finanziati con i fondi ministeriali. Per questo abbiamo accolto con favore la facoltà di operare con poteri commissariali, che il legislatore ha assegnato anche ai presidenti delle Province fino al 31 dicembre 2020. Ho aderito a questa possibilità, assumendo poteri di natura tipicamente gestionale, con l’obiettivo di facilitare un’azione più rapida per l’esecuzione dei necessari lavori di adeguamento di edilizia scolastica”.



Tag
 
Orario voli Silver Air Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità