Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:PORTOFERRAIO23°24°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 18 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Europei, Belgio e Danimarca si fermano al 10' per il tributo ad Eriksen

Attualità martedì 08 giugno 2021 ore 11:29

Le vele d'epoca fanno rotta verso Capraia

Foto di: Paolo Maccione

25 barche parteciperanno al Capraia Sail Rally, circumnavigando l'Isola e dando vita a un vero e proprio museo galleggiante



ISOLA DI CAPRAIA — Una flotta di vele d'epoca pronta a fare rotta verso l'Isola di Capraia per la prima edizione del Capraia Sail Rally, in programma dall'11 al 13 Giugno. La regata vedrà veleggiare nel mare dell'Isola di Capraia 25 imbarcazioni.

A svelarle è l’Associazione vele storiche Viareggio, organizzatrice dell'iniziativa con il patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Capraia Isola, e la collaborazione del Nobile Ordine Marittimo Cavalieri di Capraia.

La più "aziana" sarà lo yawl bermudiano Barbara del 1923, il più govane sarà invece lo storico Gemini del 1983 della Marina Militare, che schiererà anche Chaplin del 1974, Artica II del 1956 e la neo-restaurata Penelope del 1965. Tra le altre Colibrì (1967), Daphne, mitico Arpège del 1974, Ella (1960), Estella (1946) appena uscita dal Cantiere Del Carlo, Gazell (1935), Ilda (1946), lo Swan 36 Josian (1968), Kallefjonken (1970), Knuddel (1967), Levantades II (1960), Mabelle (1973), Madifra (1965), il prototipo di Sangermani Ninni (1972), Oenone (1935), Ojalà II (1973), Patience (1931), Sjorovarjenny (1978) e Voscià (1959), appartenuta all’eroe della Marina Militare Luigi Durand de la Penne. Presenza importante quella del ketch di 18 metri Leon Pancaldo (1982), acquistato nel 1990 dall’attuale Istituto Tecnico Ferraris-Pancaldo di Savona, affidato dal 2019 alla Slam affinchè proseguisse le uscite in mare per gli studenti e i pazienti affetti da malattie psichiatriche.

Si parte venerdì 11 Giugno, giorno in cui le barche partiranno in ordine sparso da vari porti dell’alto Tirreno ad un orario stabilito dall’organizzazione, mentre la loro rotta verrà registrata dall’applicazione Navionics Boating che ogni equipaggio avrà scaricato sul proprio dispositivo. Una volta giunte al porto di Capraia tutti i dati, unitamente a quanto riportato nel rispettivo Libro di Bordo (inviato preventivamente ad ogni barca iscritta), consentiranno di individuare la migliore performance per l’aggiudicazione del Trofeo Challenge messo in palio dall'Ordine.

Sostando a Capraia le imbarcazioni daranno vita al primo museo galleggiante di barche storiche dell'Arcipelago Toscano visitabile dal pubblico.

Sabato 12 Giugno la flotta prenderà parte ad una regata costiera attorno all’Isola di Capraia, organizzata in collaborazione con la Fiv, Federazione Italiana Vela, e l’Aive, Associazione Italiana Vele d’Epoca, che si occuperà delle classifiche per le imbarcazioni con certificato di stazza CimPoi, domenica 13 Giugno, le imbarcazioni lasceranno l’ormeggio per riprendere la via del ritorno.

"Gli armatori - spiega l'Associazione vele storiche Viareggio- veri cultori in materia, potranno descrivere a curiosi e appassionati le caratteristiche del loro yacht e di come questo sia riuscito ad arrivare indenne fino ai giorni nostri al punto da essere considerato preziosa testimonianza della nautica del passato".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un'auto è andata distrutta a causa delle fiamme divampate. Sul posto sono intervenuti Vigili del fuoco e carabinieri di Portoferraio
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità