Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PORTOFERRAIO24°27°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip

Attualità mercoledì 10 luglio 2024 ore 10:30

Carceri, Giani scrive al ministro Nordio

Ingresso del carcere di Livorno

In seguito ai suicidi avvenuti nelle carceri toscane e alle condizioni in cui si trovano i detenuti il presidente della Toscana chiede un intervento



FIRENZE — All'indomani della giunta straordinaria sulla situazione delle carceri toscane il presidente della Regione Eugenio Giani, come annunciato nel corso della seduta, ha preso carta e penna e ha scritto al ministro della Giustizia Carlo Nordio per sollecitare un intervento urgente da parte del Governo perchè "le strutture carcerarie toscane, a partire da Firenze e Livorno, siano interessate a tutti gli interventi necessari per ripristinare condizioni di vita accettabili. Tutto questo nella consapevolezza che nessuna pena possa essere scontata in modo che offenda la dignità delle persone e con trattamenti contrari al senso di umanità".

Il presidente ricorda i dati riportati dalla relazione prodotta dal Garante regionale dei detenuti che parla "di celle in cui si arriva a disporre di tre metri quadrati a testa, di strutture fatiscenti e carenze di servizi in grado di rispondere in modo adeguato a problemi di tipo pschiatrico o di dipendenza". 

Giani ha sottolineato ancora una volta che "la competenza sulle carceri è statale e non regionale e che, in ogni caso, la Regione Toscana non si è tirata indietro, investendo cifre consistenti per la salute, l'istruzione, la formazione dei detenuti e l'efficientamento energetico delle carceri". 

"Ora - spiega il presidente nella lettera - il governo deve fare la sua parte, attivando le misure necessarie "con la massima urgenza, considerando che nel corso di questi mesi estivi il sovraffollamento sarà ancora più difficile da sostenere".


"Credo - conclude Giani nella lettera - che nessuno di noi possa mostrarsi indifferente quando un ventenne si uccide in una cella. E che non abbiano perso di valore, ma semmai lo abbiano guadagnato, le parole di Voltaire sulle carceri che misurano il grado di civiltà di una nazione. Sono sicuro, signor ministro, che anche lei non sia insensibile a questa battaglia di civiltà e fin da subito mi metto a disposizione per un piano straordinario per cui la Regione Toscana proseguirà senz'altro a fare la sua parte".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'assessore del Comune di Portoferraio Ruggero Barbetti, dopo aver ricevuto la delega per riorganizzare uffici e servizi commenta la situazione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità