QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 27°28° 
Domani 26°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 24 luglio 2019

Politica venerdì 07 marzo 2014 ore 06:35

L'intervista, La Nera in esclusiva racconta la destra e Portoferraio

Luigi La Nera - Elba protagonista

E dice "la destra deve andare unita. Tutti un passo indietro"



PORTOFERRAIO — Luigi La Nera comunica. Lo sta facendo da tempo sui canali tradizionali  e tramite social network. Parla di idee, di proposte, e ora in questa esclusiva intervista a Quinewselba, per la prima volta, affronta il tema del centrodestra alla ricerca del candidato, della sinistra e delle sue scelte, esprime il suo giudizio sul candidato sindaco del Pd e dice "Con la destra sviluppo e ricchezza per il territorio" 

D "Cosa accade a Portoferraio, perchè la destra è ancora una volta in difficoltà nel trovare una accordo?"

R "In primo luogo diciamo che a differenza della sinistra, fatta di "quasi militari" per cultura politica, noi di destra siamo più abituati a pensare con la nostra testa e di conseguenza ad  agire in autonomia.
Ma il problema principale e' che non si doveva permettere ad uno "sconosciuto politico", e mi riferisco a Ferrari, di imporci delle regole. Il suo atteggiamento, partito dal non volere il confronto sui contenuti, ma sulle "primarie punto e basta" ha irrigidito le parti. Penso, però, che ci sia ancora speranza.

D - Crede che le primarie ci saranno e se Sì, saranno davvero utili?

R - Non penso che si arrivi alle primarie, ma poi su cosa si dovrebbero basare gli elettori nella scelta, se non sanno cosa passa per la testa ai candidati ? A mio giudizio, come ho già detto nel 2009, e' solo una perdita di tempo.

D- Marini, Ferrari, La Nera: diversi, ma nella stessa area politica. Quale potrebbe essere la sintesi?

R- Personalmente ritengo che la sintesi sia esclusivamente la condivisione del programma e pur di realizzarlo attraverso la vittoria della destra dovremmo essere tutti e tre disposti ad un passo indietro. Proporrei addirittura un "candidato a sorte" pur di far vincere la destra e dare a Portoferraio un futuro positivo.

D- Portoferraio fra dieci anni governato dalla sinistra, Portoferraio fra dieci anni governato dalla destra...immagini e mi dica come la vedrebbe 

R - Dall'intervista fatta, al futuro ex sindaco, per nostra fortuna, emerge un dato gravissimo. Per stessa ammissione di Peria viene palesata la lunga mano del partito a livello regionale sulle scelte di questa amministrazione, e questo per me rappresenta un grosso limite per lo sviluppo della nostra isola.  Con la destra, essendo questa area politica frequentata in maggior parte da persone abituate a rischiare in proprio, vedo la possibilita' di generare nuove iniziative finalizzate alla creazione di ricchezze che di conseguenza generano nuovi posti di lavoro.

D- Ultima domanda, Cosa ne pensa di Cosetta Pellegrini, scelta da tutta la sinistra portoferraiese quale candidato sindaco per la città ?

R-  E' una persona molto disponibile. A mio giudizio sarebbe perfetta se continuasse nel sociale, vista la sua passione per questo settore, non la ritengo, però, capace di governare una citta' che vive di turismo.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità