Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:PORTOFERRAIO11°24°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità martedì 02 dicembre 2014 ore 18:49

L'assemblea dei sindaci si spacca su Blunavy

Simoni di Porto Azzurro rivela che sulla vicenda Blunavy i primi cittadini hanno posizioni diverse ed è stata richiesta una commissione di controllo



PORTO AZZURRO — Una fuga in avanti (o indietro, a seconda dei punti i vista) di Capoliveri o c'è di più? Certo è che a differenza di quanto dichiarato la conferenza dei sindaci sulla continuità territoriale non ha espresso una visione univoca.

Ecco che Luca Simoni, sindaco di Porto Azzurro ci tiene a precisa che: "Vorrei chiarire che le espressioni del sindaco di Capoliveri Ruggero Barbetti (Oggi non vedo la possibilità di concedere a chicchessia altri spazi, tutti gli Amministratori sono della stessa idea), sono solamente sue e non di tutti gli altri Sindaci".

Una dichiarazione che getta tutt'altra luce sulla riunione, che prima doveva essere aperta al pubblico e poi si è svolta a porte chiuse, nella quale è stato ascoltato il commissario straordinario dell'Autorità portuale Guerrieri per avere chiarimenti in merito alla richiesta avanzata da Blunavy e che la stessa Autorità ha rigettato per motivi di sicurezza.

La posizione ufficiale era stata espressa dal presidente della conferenza dei sindaci Mario Ferrari e concordava con quanto già dichiarato da Guerrieri: niente slots aggiuntivi in estate e di conseguenza nemmeno invernali dato che il pacchetto richiesto da Blunavy era non separabile.

Un'impossibilità che evidentemente non ha convinto tutti i sindaci, stando a quanto rivela ancora Simoni: "Anzi dico di più che nella riunione, sentiti i problemi tecnici esposti dal Commissario Guerrieri e dal Dott. Bianco, noi Sindaci abbiamo sollecitato una convocazione della Commissione Tecnica di Controllo entro il 16 dicembre per approfondire il problema degli slot e continuità territoriale anche in forma politica".

Simoni, dopo aver smentito Barbetti e Ferrari, propone: "Ormai da più tempo, ad ogni nostra richiesta e proposta avanzata in Conferenza, ci viene risposto che non è possibile perché il contratto non lo prevede. Ritengo che se vi sono delle modifiche da fare per il bene sociale dell'Elba è bene che le faccia Toremar, che percepisce un contributo pubblico e non le altre compagnie. Quindi è forse opportuno verificare concretamente alcune serie modifiche al contratto.

Ribadisco quindi che la posizione dei Sindaci sia diversa di quella del Sindaco Barbetti e che noi non abbiamo preso nessuna decisione in merito alle richieste avanzate negli scorsi giorni dalla Blu Navy".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A distanza di pochi giorni un altro traghetto di Toremar si ferma per un guasto. Dopo parte della giornata a Piombino poi è ripartito
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

Cronaca

Cronaca

Monitor Traghetti