Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:00 METEO:PORTOFERRAIO13°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 17 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Scuola, Bianchi: «Vaccino obbligatorio per la tutela di tutti»

Attualità giovedì 29 ottobre 2015 ore 11:43

"Il progetto del porto deve essere condiviso"

Il sindaco di Rio Elba, Claudio ​De Santi: “La portualità di Rio Marina sia progetto condiviso come volano di sviluppo di tutto il versante orientale”



RIO ELBA — Il sindaco di Rio nell’Elba, anche in seguito al dibattito che si è creato nei giorni scorsi su eventuali accorpamenti dei Comuni, interviene sulla questione dell’insieme delle opere per lo sviluppo della portualità di Rio Marina, sottolineando come tale porto sia a servizio di tutto il versante orientale che comprende i Comuni di Rio Marina, Rio nell’Elba, Porto Azzurro e Capoliveri.

“Il porto di Rio Marina costituisce una portualità di versante – ha dichiarato De Santi - e il Comune di Rio Marina deve agire in modo trainante in accordo con gli altri Comuni per un patto con la Regione Toscana in modo tale da portare avanti insieme il complesso delle strutture previste. Facendo leva sulla strategia portuale di Rio Marina si dovrebbe attuare ciò che era già stato previsto nelle passate legislature e a cui fa riferimento Francesco Bosi, che è intervenuto giustamente nei giorni scorsi sulla vicenda. Tale progetto comprende inoltre una viabilità alternativa dove sarebbe coinvolto anche il Comune di Rio nell’Elba, viabilità che oltretutto risolverebbe anche il problema dell’attuale bretella alternativa, bypassando l’area a rischio voragini in loc. Il Piano”. 

Il Sindaco di Rio nell’Elba ha inoltre precisato che ci sono problemi non più rinviabili e che devono essere affrontati reperendo le risorse necessarie. “Rifuggo da una politica che va avanti step by step – ha precisato De Santi - e quando a maggio avremo i risultati delle indagini condotte dal Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Firenze per le voragini che si verificano nella zona del piano, avremo il problema di trovare i finanziamenti per una viabilità alternativa ma già sappiamo che dovremo fare comunque un’altra strada, anche se non sappiamo le coordinate esatte e quindi già da ora è necessario attivarsi, evitando che in quell’occasione si continui a polemizzare anziché agire”. 

“Mi dissocio da chi vuole strumentalizzare questi argomenti – ha proseguito De Santi- proponendo una realizzazione diversa di queste opere o addirittura la non realizzazione, in quanto questo modo di agire sarebbe solo un pretesto per non risolvere molti dei problemi principali di questo versante, primo fra tutti quello di una viabilità alternativa sicura. La portualità di Rio Marina deve essere vista come grande volano di sviluppo di tutto il versante orientale e con ricadute positive sull’economia di tutta l’Isola in vari settori, offrendo ulteriori servizi”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Questo il bilancio dei nuovi casi positivi al Coronavirus registrati sull'isola nelle ultime 24 ore. Oggi non sono stati effettuati tamponi
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità