Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:00 METEO:PORTOFERRAIO13°18°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 21 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni Europee, Prodi: «Candidatura Schlein ferita per la democrazia» e su Scurati: «Segnali di regime»

Attualità mercoledì 24 gennaio 2018 ore 15:13

​Il canile comprensoriale verso la realizzazione

immagini di repertorio

La convenzione per la gestione associata ha la firma di cinque comuni. Mancano all'appello Campo nell'Elba e Porto Azzurro



CAPOLIVERI — E’ al rusch finale l’approvazione definitiva della convenzione per la gestione associata fra i comuni dell’Isola d’Elba per la realizzazione e gestione del canile/gattile comprensoriale.

La convenzione, già approvata dall’amministrazione comunale di Capoliveri, (l’ente individuato quale capofila per la futura struttura comprensoriale per la cura ed accoglienza di animali in difficoltà), il 27 novembre scorso, ha ottenuto l’ok dei consigli comunali di Portoferraio, Marciana, Marciana Marina, Rio Marina (qui l’approvazione è avvenuta prima della fusione con Rio Elba). E a breve sarà portato in consiglio comunale a Campo nell’Elba, mentre invece sarà chiesta  al nuovo Comune di Rio una ulteriore deliberazione.

Purtroppo ancora nessuna notizia da Porto Azzurro.

L’atto, (il canile/gattile sorgerà nel territorio comunale di Capoliveri), definisce la gestione associata di funzioni fra tutti i comuni dell’isola, per la realizzazione e gestione del canile/gattile: una struttura che non solo sarà chiamata a far fronte all’annoso problema del randagismo su tutto il territorio elbano, ma che dovrà altresì ospitare al suo interno, una clinica veterinaria operativa h24.

“Il comune di Capoliveri si è espresso già da tempo e con decisione in merito all’approvazione di questo atto – dice il sindaco di Capoliveri Ruggero Barbetti - un atto fondamentale per dare risposte concrete a problemi rimasti da sempre irrisolti sul nostro territorio.

E’ necessario – prosegue Barbetti – che tutti gli enti diano il proprio assenso alla costituzione della gestione associata fra i comuni per il canile/gattile, perché solo così si potrà procedere anche alla sua concreta realizzazione.

Il territorio ne ha urgente bisogno ed ora più che mai dobbiamo dare segnali forti e chiari che la volontà politica è quella di soddisfare in maniera concreta le esigenze della nostra isola.

Il canile/gattile è un servizio imprescindibile per il nostro territorio.
Un segno di civiltà importante, a cui non possiamo dire di no, anche in considerazione dell’importante contributo (600.000 euro) che ci arriverà dalla Fondazione tedesca Bastet Stiftung che crede molto in questo progetto.

Mi auguro che anche i comuni che ancora non hanno provveduto si esprimano e favorevolmente in merito a questa decisione che sono chiamati ad assumere.

Attendiamo con fiducia, dunque, i riscontri positivi dagli altri consigli comunali perché questo nostro canile/gattile a servizio dell’intera collettività prende finalmente il via”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Stop all'appello del Comune al Consiglio di Stato. Barbetti accusa l'amministrazione Montagna. Le motivazioni della rinuncia al giudizio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Attualità

Attualità

Attualità