QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 22°23° 
Domani 24°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 18 agosto 2019

Cronaca sabato 27 aprile 2013 ore 12:45

Furto aggravato e reiterato, arrestati tre uomini che rischiano fino 10 anni di reclusione



ISOLA D'ELBA - Sono stati arrestati con l’accusa di furto aggravato e reiterato in concorso, grazie ad un’interazione fra gli uomini dell’arma dei Carabinieri dell’Elba con i colleghi di Genova, tre uomini, tutti di nazionalità italiana che erano stati sorpresi a compiere furti all’interno di tre diverse abitazioni nei territori compresi fra Marciana e Marciana Marina. R.F. 47enne, R.D. 32enne e D.M.W. 39enne, queste le iniziali degli arrestati, erano stati individuati dai carabinieri della stazione di Marciana Marina dopo che due di loro erano stati sorpresi a fuggire a bordo di una motocicletta con la refurtiva per un valore di oltre 4000 euro. I due in fuga, si erano posti in direzione Volterraio e poi abbandonata la moto si erano diretti verso Schiopparello, impossessandosi di un’auto trovata aperta e con chiavi nel cruscotto. Intanto i carabinieri erano riusciti, grazie ai dati della motocicletta abbandonata a individuare l’identità dei ladri, che sono stati identificati come soggetti ben noti alle autorità per aver già compiuto numerosi colpi in tutta Italia. Nel frattempo i tre uomini in fuga erano riusciti ad arrivare sul continente e a dirigersi verso la Liguria dove sono stati intercettati grazie ad un telefono cellulare. A questo punto è stata fondamentale la collaborazione con i militari di Genova che con un’azione mirata e l’ausilio della Polizia Stradale locale sono riusciti a bloccare i ladri a bordo di un camper al casello di Ge-Bolzaneto. Dopo essere stati accompagnati presso gli Uffici del Comando di Polizia Stradale, i tre sono stati sottoposti a perquisizione e trovati in possesso di una grossa somma di denaro contante che è stata loro sequestrata insieme al camper utilizzato per la fuga. Dopo le formalità di rito due dei tre sono stati sottoposti a fermo di indiziato di delitto ed il terzo segnalato in stato di libertà. I tre, che saranno giudicati dall’autorità giudiziaria di Livorno, rischiano fino a 10 anni di reclusione.


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Politica

Attualità