comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 23°25° 
Domani 24°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 04 luglio 2020
corriere tv
Salvini torna a Mondragone: «Quelli dei centri sociali bevono e fumano fino a tardi la sera e la mattina dormono »

Attualità sabato 14 febbraio 2015 ore 15:46

Enpa, un anno di attività

L'associazione animalista traccia un bilancio dell'attività svolta nel 2014. Centinaia gli animali salvati e curati dai volontari in tutto l'anno



PORTOFERRAIO — Sono tanti gli impegni portati a termine nel corso di un anno di lavoro, diviso tra rapporti istituzionali, soccorsi animali, banchi di raccolta fondi, iniziative educative. 

Cosa abbiamo fatto: L'inizio del 2014 ha visto i volontari Enpa impegnati in una operazione di sequestro giudiziario di 4 cani nel Comune di Capoliveri, recuperandoli da un contesto di forte degrado sociale, fisico e ambientale. Consegnati in custodia giudiziaria a Enpa Isola d'Elba sono stati felicemente accasati, dopo un lungo e costoso periodo di recupero sanitario.

Tra gli eventi di maggior successo ricordiamo la campagna estiva DOGBAR Enpa che ha coinvolto 60 esercizi commerciali con l'esposizione di ciotole d'acqua agli ingressi. Un modo per dare il benvenuto ai turisti e ai loro animali. 

L'attività in cifre: Dal 1 gennaio 2014 al 31 dicembre 2014, la sezione elbana della Protezione Animali ha privilegiato come canale di comunicazione con il pubblico il social Facebook partendo da un numero di simpatizzanti pari a 836 unità per chiudersi a quota 4.027 (al 31 dicembre 2014). Le telefonate cui hanno risposto i volontari nel corso dell'anno hanno superato le 500 unità suddivise in richieste di aiuto, informazioni, segnalazioni di maltrattamento, recupero di animali in difficoltà.

Enpa Isola d'Elba, da sempre, si batte affinché chi di competenza - Polizia Locale, Sindaci, Guardia Forestale, Polizia Provinciale - intervenga per il recupero e l'identificazione di animali ritrovati o feriti, e si attivi con quanto necessario per la messa in sicurezza dei cittadini e degli animali soccorsi, compreso il conferimento presso le strutture convenzionate. Ad oggi, nonostante i continui richiami a mettersi in regola, ci sono ancora 5 Comuni su 8 che non hanno alcuna convenzione con un canile rifugio, collocandosi tra quelli inadempienti e perseguibili.

Solo nel 2014 sono state 55 le comunicazioni scritte e protocollate presso i Comuni. Le risposte pervenute sono state, invece, solo 11 dimostrando quanta poca considerazione venga riservata alle istanze dell'associazione e dei cittadini che ad essa si rivolgono. In particolare i turisti che ne traggono un'impressione tutt'altro che positiva. 

Sterilizzazione colonie feline: Grazie alla convenzione ASL/Ordine dei veterinari Prov. Livorno, promossa da Enpa Isola d'Elba, la sezione ha potuto sterilizzare, in soli 4 mesi di catture, 110 gatti situati nelle colonie censite del versante occidentale dell'isola. Gli altri 110 gatti del programma (per un totale di 220 soggetti) sono stati catturati da altre realtà animaliste isolane che hanno potuto ricorrere a tale convenzione. 

Soccorso, recupero, adozioni: Nel corso del 2014 gli interventi di recupero hanno interessato in prevalenza gattini abbandonati, gatti adulti investiti e/o malati. Complessivamente i cuccioli recuperati e curati c/o i volontari sono stati 32, i gatti adulti 13. I decessi avvenuti per le gravi condizioni di rinvenimento ammontano a 11 unità, tra cuccioli e adulti. Le cause variano dai traumi per incidente, sospetto avvelenamento, malattie infauste. 

Le adozioni feline complessive, nel 2014, sono state 32 di cui 28 cuccioli e 4 adulti. Gli interventi Enpa riferiti ai cani - sequestrati, ceduti, vaganti, ritrovati o bisognosi di cure - sono stati complessivamente 16, di cui 8 dati in adozione, 6 riconsegnati ai legittimi proprietari e 2 attualmente presso il canile Enpa convenzionato di San Giovanni Valdarno. 

Spese sanitarie: La voce del bilancio con la più alta incidenza economica sulle casse di Enpa Isola d'Elba ricadono nell'ambito delle cure veterinarie e dei medicinali. Complessivamente le uscite per visite, operazioni chirurgiche, degenze e medicinali per cani e gatti soccorsi, si attestano a 7218,31 euro

Spese per ritiro e mantenimento cani: I cani che Enpa Isola d'Elba ha ritirato da situazioni difficili - sequestri e cessioni di privati in gravi difficoltà - sono stati mantenuti presso il canile Enpa di San Giovanni Valdarno dietro pagamento della retta giornaliera convenzionata. Il totale sborsato per n. 6 cani in carico alla sezione ammonta a 1980,73 euro. Tra le spese di Enpa Isola d'Elba rientrano anche gli spostamenti per il conferimento degli animali presso il canile rifugio e i centri veterinari sulla terraferma tra cui a Piombino, Munsummano Terme, Livorno dove numerosi animali sono stati condotti per le cure sanitarie. Il conto economico per questa voce è pari a 1.534 euro.

Acquisto alimenti: Per garantire cibo qualitativamente idoneo per gli animali in convalescenza e per i cuccioli, la sezione ha acquistato derrate per un importo di 1129,10 euro

Raccolte cibo: Nel corso dell'anno abbiamo organizzato 3 banchi di raccolta cibo presso i superstore isolani che hanno fruttato complessivamente 1018,50 kg di alimenti per un valore economico medio pari a 2080 euro. Quanto raccolto è stato distribuito ai referenti delle colonie feline isolane in quantitativi proporzionali al numero di gatti randagi accuditi.

Distribuzione cibo per le colonie: Grazie ad accordi su scala nazionale Enpa Isola d'Elba ha potuto distribuire derrate secche per animali - cani e gatti - per un quantitativo complessivo di 6720 kg di cui la metà (3360 kg) destinato ai felini, pari a un valore economico medio di 9.400 euro.



Tag
 
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Spettacoli

Lavoro