Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PORTOFERRAIO20°22°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 20 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi agli studenti: «Devo tanto a mia moglie, senza di lei chissà quante fesserie avrei fatto»

Attualità lunedì 16 febbraio 2015 ore 10:58

Elisoccorso imposto, muore in volo

La denuncia del Comitato Elba Salute sul servizio di trasporto elicotteristico e la vicenda di un elbano spirato durante il tragitto verso Piombino



PORTOFERRAIO — "Nella discutibile Sanità Elbana, il servizio “Elisoccorso” è richiesto non solo per trasferire chi è realmente in pericolo di vita, ma anche senza una effettiva necessità e chi lo fa è solo per timore di eventuali complicazioni cliniche di cui non si è sicuri di affrontare nel nostro ospedale. Accade anche che i familiari del paziente da trasferire, dopo consulti medici, rifiutino gli estremi tentativi consapevoli che il trasporto possa provocare il decesso del proprio congiunto.

Martedì 10 febbraio nel reparto di terapia intensiva del nostro ospedale i parenti di un paziente gravissimo chiedevano al capo anestesista, di non trasferire il loro congiunto in un ospedale del continente perché, dopo aver sentito i medici che da giorni si alternavano al capezzale del malato, vi era timore che il trasporto in elicottero potesse compromettere la vita del loro caro. Dopo un’accesa discussione, lo specialista in evidente stato confusionale, ha richiesto ugualmente l’intervento dell’elicottero, e ha offeso pesantemente la famiglia del malato.

Sta di fatto che il povero Luciano ha smesso di respirare in alto, più vicino a Dio, senza aver vicino la famiglia. Che riposi in pace.

Stupirsi di questi fatti e dei singoli episodi che accadono quotidianamente nella sanità Elbana è pura ipocrisia perché da mesi non si fa altro che litigare per trovare una rotta da seguire per un miglior funzionamento del nostro sistema sanitario al punto che sorge il dubbio che tutti remino non per attraccare ma per prendere il largo e disperdersi all’orizzonte. In questi giorni si legge di tutto da chi vuole lasciarsi andare verso il privato e a chi chiede di attrezzarsi per fare concorrenza al Mayer; da chi accetta di essere il fanalino di coda degli altri sistemi sanitari senza imporsi e a chi spera che l’Isola diventi un laboratorio di ricerca post catastrofi.

A differenza del cittadino comune, la politica forse non sa cosa necessita al nostro presidio ospedaliero".

Francesco Semeraro

Comitato Elba Salute.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto nella notte a Capoliveri. Un uomo e una donna sono stati trasferiti con l'elisoccorso fuori Elba
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Elezioni

Attualità

Attualità