QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 12°12° 
Domani 13°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 21 novembre 2019

Politica giovedì 28 novembre 2013 ore 15:15

Elezioni 2014, fra certezze ed incertezze i nomi delle (possibili) candidature all'Elba



ISOLA D'ELBA - Mancano pochi mesi alla prossima tornata elettorale che coinvolgerà all’isola d’Elba cinque degli otto comuni del territorio. Entro la fine del mese di maggio, il 24 per l’esattezza, gli elettori saranno chiamati alle urne per scegliere i candidati sindaci e l’amministrazione comunale che saranno in carica nel quinquennio 2014 – 2019. Ma sull’isola non pare esserci lo stesso movimento politico degli anni precedenti, colpa della crisi, soprattutto politica, forse, che sta attraversando il Paese e delle difficoltà oggettive che amministratori e amministrati si trovano a dover affrontare ogni giorno di più, ma certo è che sono molte le voci in circolo, anche se niente c’è di concreto. Unico dato sicuro è che chiamati alle urne saranno i cittadini di Capoliveri, Campo nell’Elba, Marciana, Portoferraio e Rio Nell’Elba. Tre di questi, di fatto, gestiti da amministrazioni connotate nel centrodestra, due, nel centrosinistra. Ma la situazione rimarrà la stessa anche in futuro? Nei comuni di Capoliveri, Campo nell’Elba e Marciana i sindaci in carica - Ruggero Barbetti, Vanno Segnini e Anna Bulgaresi - hanno la possibilità di ricandidarsi, così come Danilo Alessi a Rio nell’Elba: tutti e quattro, avendo condotto la “cosa pubblica” per il primo quinquennio, hanno diritto di ripresentarsi e con tutta probabilità la faranno. Le varie opposizioni locali sembrano al lavoro, soprattutto sul fronte del centrosinistra, per dare battaglia alle forze in campo, ma per adesso si tratta solo di qualche supposizione. Potrebbe essere antagonista a Campo di Segnini, Lorenzo Lambardi, giovane esponente del Pd locale, per cinque anni all'opposizione, recentemente eletto segretario del Pd Elba, anche se non sono escluse altre formazioni, come già avvenne nel 2009. A Capoliveri lo scontro atteso è fra le attuali maggioranza e opposizione, così come a Marciana, dove possibili condidature sono attese dall'attuale gruppo di opposizione che ha visto impegnato in prima linea l'ex sindaco di Marciana Marina Pasquale Berti. A Rio Elba si fanno, invece, sempre più insistenti le voci di una possibile candidatura, sempre a sinistra, di Pino Coluccia già sindaco di Rio Elba in passato. A Portoferraio il “toto-sindaco” sembra farsi più interessante. Il centro sinistra dovrà fare i conti con la chiusura dell’avventura politica dell’attuale primo cittadino Roberto Peria, che dopo il secondo mandato, deve lasciare. Sua erede naturale potrebbe essere il vicesindaco Cosetta Pelegrini, donna di punta della sinistra locale, ma fra i nomi più gettonati ci sono anche quello di Angelo Zini e Antonella Giuzio, entrambi assessori dell'attuale giunta Peria. Le primarie potrebbero essere la soluzione per sciogliere i nodi. Intanto sul fronte del centrodestra si fanno avanti i nomi di Roberto Marini, che in consiglio comunale con il gruppo "Gente Comune" ha rappresentato le forze di opposizione in questo quinquennio, ma si fanno insistenti le voci anche su altri possibili candidati. Mario Ferrari, dirigente prima della Comunità Montana e poi dell'Unione di Comuni, oggi della Provincia, è uno di questi, ma non è escluso neppure quello di Francesco Bosi: per candidare l'ex senatore Udc, già sindaco di Rio Marina, che da questo comune ha ottenuto una "nomination" per l'Autorità Portuale, sarebbe infatti in corso una raccolta firme. Giuliano Fuochi, è un altro dei nomi possibili, imprenditore e già in passato amministratore locale, secondo indiscrezioni, sembrerebbe pronto con il Made, per il confronto elettorale.


Tag

Quel giorno di 38 anni fa: la sfida tra la Ferrari di Villeneuve e un F 104

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità