Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:04 METEO:PORTOFERRAIO23°28°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 23 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Nicola Tanturli, il momento in cui il bimbo viene portato in salvo dai carabinieri

Attualità venerdì 02 gennaio 2015 ore 18:29

Elbano ruba 100 euro in monete dal panificio

Un giovane capoliverese è stato arrestato e per aver rubato un sacchetto di monete dal negozio. Il 21enne è sospettato di altri tre furti simili



CAPOLIVERI — Un attimo di distrazione, tanto è bastato al 21enne capoliverese per arraffare il contenitore con le monete e scappare dal panificio in cui era entrato.

Il furto è stato scoperto pochi minuti dopo e nel giro di poco i carabienieri già gli stringevano le manette ai polsi. Valore della refurtiva: 100 euro in monete. Il giovane elbano era già nel mirino delle forze dell'ordine tanto che è sospettato di essere l'autore di altre imprese simili nei mesi scorsi.

Gli stessi militari di via Blankenagel, infatti, lo avevano già denunciato a piede libero contestandogli altri tre furti, tutti con obiettivi e modalità molto simili tra loro, perpetrati sempre in negozi o fondi di Capoliveri, da metà ottobre in poi. 

La svolta delle indagini, quindi, si è avuta mercoledì scorso, quando alle 10 circa il giovane, che da giorni frequentava un panificio del posto, del quale conosceva orari e abitudini dell’esercente, ha deciso di entrare in azione quando ha visto quest’ultima allontanarsi per qualche minuto per recarsi in un negozio vicino. 

Il giovane che sapeva cosa e dove avrebbe dovuto cercare, ha aggirato il bancone e con destrezza e lestezza ha aperto un cassetto ben preciso, estraendo e asportando un contenitore a scompartimenti con oltre 100 euro in monete e si è dato alla fuga. 

E’ stato visto dalla stessa vittima che rientrava, mentre si allontanava dal luogo del delitto, ma la donna ha avuto piena coscienza del furto patito solo dopo diversi minuti, quando ha cercato le monete per dare il resto a un cliente giunto in negozio e ha dato l’allarme. 

Il lasso di tempo intercorso tra il furto e la chiamata al 112 è bastato per spendere la maggior parte della somma rubata, poi, in 10 minuti dall’allarme, è stato raggiunto dai militari che lo cercavano per le vie del centro ed è stato arrestato.

Un’ulteriore testimonianza parrebbe inchiodarlo alle sue responsabilità:c’è infatti chi l’ha visto togliere le monete dal contenitore, nel luogo dove si è liberato di quest’ultimo. Stamani, dopo due giorni di arresti domiciliari si è svolta la convalida dell’arresto in Tribunale a Livorno. L’Autorità Giudiziaria ha convalidato il provvedimento pre-cautelare dell’Arma nei confronti del ragazzo e ha manifestato l’intenzione di riunire tutti e quattro i procedimenti per furto, rinviando il giudizio.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
"Sequenza numerica utilizzata come simbolo di odio verso le forze dell’ordine". Individuati grazie alla videosorveglianza gli autori del gesto.
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Imprese & Professioni

Attualità

Attualità