Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:55 METEO:PORTOFERRAIO20°22°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 25 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Gli Azzurri? Ci somigliano...
Gli Azzurri? Ci somigliano...

Attualità lunedì 02 marzo 2015 ore 15:33

Elba Zona Franca arriva in Parlamento

Lo ha annunciato questa mattina Luigi Lanera: due deputati di FdI-An hanno depositato l'atto, presto la discussione nella commissione parlamentare



PORTOFERRAIO — "E' un momento importante - annuncia Luigi Lanera durante la conferenza stampa di questa mattina - niente di questo livello era mai stato fatto per dare all'Elba la zona franca".

Il progetto di area a tassazione agevolata, vecchio cavallo di battaglia dell'esponente di Alleanza Nazionale, approda nelle aule parlamentari "Grazie all'intercessione dei nostri deputati Edmondo Cirielli e Achille Totaro che hanno preso a cuore il problema e hanno acconsentito a fare da tramite per far calendarizzare il progetto nell'ordine dei lavori della commissione parlamentare".

"Devo anche ringraziare la presidente provinciale del partito Marcella Amadio - continua Lanera - è una proposta su cui lavoriamo fin dal 2008 e nonostante qualcuno di altro schieramento abbia cercato negli anni di appropriarsi dell'argomento (facile leggere l'allusione al nome di Altero Matteoli, nda), finora niente di veramente concreto era stato fatto per aiutare l'Elba in questa direzione".

Entrando nel merito, il progetto presentato da Lanera e depositato dai due deputati, prevede: "Un'esenzione Iva per le imprese elbane, totale per i primi 5 anni e parziale per quelli successivi, e l'esonero, sempre per i primi 5 anni, dal versamento dei contributi".

"Pensiamo - spiega Lanera - che l'Elba soddisfi le condizioni di legge prescritte per avanzare il riconoscimento di zona franca: territorio ben circoscritto, disagiato e di confine. Per l'Elba questa è una necessità per rispondere alla grave crisi occupazionale sia invernale che estiva e alla crisi economica che ha colpito le famiglie e le imprese".

Il bollino di zona franca, per ora concesso solo a Livigno in Italia, ma che vanta altri esempi all'estero, potrebbe aprire uno spiraglio utile anche per altre realtà: "Si potrebbe pensare più avanti di includere anche il resto dell'arcipelago, ma per ora siamo concentrati sull'Elba. Sono anche contento che, se pure in maniera informale, anche la conferenza dei sindaci si sia espressa in favore del progetto durante l'ultima riunione". 

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno