Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PORTOFERRAIO14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 28 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Funerali Ennio Doris, Berlusconi fa le condoglianze alla moglie Lina Tombolato

Politica martedì 06 gennaio 2015 ore 19:15

Di Pirro: "Ciumei si preoccupi meno del consenso"

L'esponente di minoranza marinese critica il primo cittadino Ciumei sulla mancata associazione secondo legge e accusa: "Ora Portoferraio è amica?"



MARCIANA MARINA — "Lasciano sinceramente sconcertati le dichiarazioni, apparse recentemente sulla stampa sull’argomento delle gestioni associate, rese dal sindaco di Marciana Marina, Andrea Ciumei. Egli è sembrato più proteso (come dallo stesso in altra sede confessato) a schivare il rischio di perdere consenso piuttosto che a rappresentare le esigenze dei cittadini ancora in attesa di vedere applicati concreti sforzi per ridurre i costi della pubblica amministrazione. 

La cosiddetta “Legge Delrio”, sul tema in oggetto, dispone che l’esercizio delle funzioni comunali (nel caso) fondamentali sia effettuato in forma associata (tra Comuni, sempre nel nostro caso) secondo i principi di efficacia, economicità, di efficienza e di riduzione delle spese, secondo le forme associative previste. 

Quindi: è una legge innanzitutto da rispettare, che, particolare non secondario, lascia alle amministrazioni l’onere e l’onore della progettualità delle gestioni associate nel loro complesso, progettualità banalmente finalizzata a portare risparmi, ci mancherebbe altro. Ove tale risultato positivo non dovesse raggiungersi ciò starebbe solo ad indicare una incapacità progettuale ovvero una miope volontà (a spese dei cittadini contribuenti) di conservazione di privilegi, di controllo locale, di mantenimento di rendite di posizione, di campanilismi, o addirittura una dimostrazione di malcelate antipatie tra amministratori anche della stessa area politica. 

La dice lunga, al proposito, l’atteggiamento dello stesso Ciumei nei confronti di Portoferraio, città matrigna ed accentratrice ai tempi di Peria e del referendum sul Comune Unico, città amica, “vicina” e vantaggiosa con Ferrari: viene da chiedersi cosa sia cambiato, nella sostanza, nei rapporti con Portoferraio e, di converso, con quello di Marciana (di cui, tra l’altro, Marciana Marina è, storicamente, una costola). 

Così come la dice lunga, anche il desiderio (per fortuna insoddisfatto da parte del legislatore) di Ciumei di vedere imposto per legge l’associazionismo gestionale tra Comuni limitrofi: l’eventuale imposizione avrebbe assunto il valore della attribuzione, per legge, di una patente di incapacità di attuare ciò che dovrebbe essere banale, come nei casi di Marciana e Marciana Marina, e di Rio Elba e Rio Marina, ad esempio. 

Quanto stiamo oggi osservando, cioè un associazionismo gestionale che appare veramente a caso e senza un chiaro e logico filo conduttore, sembra guidato esclusivamente da sintonie e simpatie personali, piuttosto che da una visione politica (non partitica) ed organizzativa oggettiva. Altro che intermediazione delle Prefetture per gestire “criticità sul territorio”: non è certo di queste criticità o di consigliare un non-rispetto di leggi che si può occupare una Prefettura! 

Ciumei dimentica, o finge di dimenticare, e con lui anche qualcun altro, una mozione unitaria del luglio 2013 a firma congiunta delle liste di minoranza dei Comuni di Marciana, Marciana Marina e Campo, sulla quale, in nome addirittura del Comune unico dell’Elba occidentale, tutti sembravano essere d’accordo : per quali meandri si è persa?" 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Capitaneria di porto di Portoferraio ha interdetto lo specchio acqueo davanti alla spiaggia per la presunta presenza di ordigni bellici in mare
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità