Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:00 METEO:PORTOFERRAIO15°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 16 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
G7 in musica: Bocelli canta 'Nessun dorma', Biden chiude gli occhi, Meloni si scatena nel ballo

Attualità lunedì 25 maggio 2015 ore 19:35

Controlli e denunce contro l'ormeggio abusivo

Il comandante della Capitaneria di Porto Emilio Casale illustra il piano per contrastare gli ormeggiatori abusivi insieme alle altre forze dell'ordine



PORTOFERRAIO — E' una chiamata alle armi per tutti i soggetti coinvolti quella del Capitano di Fregata Emilio Casale, comandante della Capitaneria di Porto elbana. Cittadini ma soprattutto amministrazioni e forze dell'ordine uniti per sconfiggere un fenomeno che nelle baie elbane è presente e conosciuto: quello dell'ormeggio abusivo.

La denuncia di un turista, da noi riportata qui, che ne è stato vittima la scorsa estate è il punto di partenza, anche geografico, per illustrare una serie di azioni che coinvolgeranno tutta l'isola.

Proprio dalla situazione campese Casale parte applaudendo all'amministrazione comunale: "Quello che questa amministrazione comunale sta facendo per regolamentare il porto e le aree di attracco è un esempio di buona condotta, sotto tutti i punti di vista".

Sul piano strutturale sono infatti evidenti le migliorie che la giunta Lambardi ha messo in campo nella zona del porto, dalla sistemazione degli ormeggi alla recente inaugurazione della piazza Da Verrazzano.

"Le azioni meritorie - continua Casale - riguardano anche la regolamentazione dello specchio d'acqua: il campo boe infatti verrà ampliato (si parla di un raddoppio, ndr) e verranno posizionati dei gavitelli ben riconoscibili ed identificabili come regolari"

Questo, secondo il comitato portuale, avrà due conseguenze immediate: rendere le boe irregolari immediatamente riconoscibili come tali e rendere quelle regolari difficilmente replicabili.

"Un'operazione che, dove non c'è, dovrebbe essere replicata negli altri comuni".

Questo tuttavia è solo il primo passo della strategia che verrà messa "in acqua" entro l'inizio della stagione estiva: "Per sconfiggere un fenomeno che risponde alla grande domanda di posti barca - continua il comandante - studieremo delle azioni congiunte con le altre forze dell'ordine perchè i veri passi avanti si fanno quando ai delegati di spiaggia arrivano le denunce dei comportamenti scorretti.

I Comuni possono aiutare facendo informazione verso i turisti, come so che faranno a Campo, e rendendo ben individuabile la postazione dei delegati, mentre noi, con l'estate, aumenteremo il personale e la vigilanza sui moli e in acqua".

Il fenomeno degli ormeggi abusivi investe due casi tipo: quello che, ed è il caso della lettera pubblicata, vede un vero "parcheggiatore" che controlla gli ormeggi e ne trae un beneficio economico e un secondo caso in cui i residenti, possessori di un posto barca, lo affittano ai turisti in visita.

"Il primo caso è il più grave ed è quello a cui Campo, per esempio, è più soggetta  - spiega Casale - qui, siccome si profilano anche reati economici può intervenire anche la Guardia di Finanza sia pattugliando che intervenendo direttamente.

Il secondo caso, che si verifica in specchi d'acqua diversi del tipo di Marciana Marina e Portoferraio invece lo combatteremo utilizzando un sistema che renda più facile controllare la corrispondenza fra il tipo di imbarcazione ormeggiata e quella titolare della concessione".

Un'altra azione che è allo studio per eliminare i gavitelli fasulli è il dragaggio dei porti e la confisca dei "corpi morti" abusivi.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna di 50 anni è stata denunciata dai carabinieri con l'accusa di furto. Ecco cosa è accaduto
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca