Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:40 METEO:PORTOFERRAIO11°15°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 29 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La protesta degli NCC: strappano il contratto e insultano Salvini. «Con questo ti ci pulisci il...»

Politica mercoledì 04 settembre 2013 ore 14:40

Con l'informatica comuni più efficienti.



TOSCANA - ISOLA D'ELBA - La rete, la banda larga e le 'nuvole informatiche' per migliorare e rendere più efficiente la pubblica amministrazione. L'assessore al bilancio, ai tributi e ai rapporti con gli enti locali della Toscana Vittorio Bugli lancia l'idea di un grande cloud per aiutare i vari rami della pubblica amministrazione a dialogare e parlare fra sé: una nuvola dedicata in prima battuta alla gestione dei tributi e di supporto al contrasto dell'evasione fiscale, ma che potrebbe essere utilizzata in tanti modi diversi e rendere la vita anche più facile ai cittadini contribuenti. La proposta arriva nel corso del convegno organizzato stamani a Firenze dall'Anci, l'associazione dei Comuni della Toscana, sul tema “Reti e servizi, opportunità, sviluppo. Innovazione su banda larga e nuove tecnologie”. Secondo l'assessore la riforma della pubblica amministrazione non riguarda solo la soppressione di un ente o di un livello istitutizionale. C'è dell'altro. Ha a che fare con il funzionamento della 'macchina'. “Bisogna esaminare il funzionamento della 'macchina' e capire dove agire – dice -. Perchè come le aziende che reggono alla concorrenza sono quelle che si adeguano alla tecnologia, così la pubblica amministrazione, se vuole tenere il passo, deve attrezzarsi e darsi una nuova organizzazione”. “Lo stesso – aggiunge - vale per i servizi”. “Valutiamo insieme noi Regione e Comuni – propone dal palco, durante il suo intervento - la creazione di un sistema regionale per la gestione e riscossione delle tasse, tributi e imposte: un grande 'cloud' toscano con il quale gestire il contributo che i cittadini danno al funzionamento della Pubblica amministrazione della Toscana”. “Dobbiamo passare dalle parole ai fatti – prosegue – e in questo senso la Toscana è pronta a svolgere la propria parte”.

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La presidente della Pubblica Assistenza Capoliveri spiega quanto accaduto sul porto di Piombino ad un mezzo con due pazienti oncologici a bordo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Cronaca