Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:20 METEO:PORTOFERRAIO14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 25 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
«Viva la libertà, dannazione!»: Milei abbraccia Trump

Lavoro sabato 11 settembre 2021 ore 14:17

Agricoltura, “costi produzione fuori controllo”

Pierpaolo Pasquini

Il presidente Cia Livorno Pasquini: “Cifre insostenibili delle materie prime che comprimono i già scarsi margini delle produzioni agricole”



LIVORNO — L’aumento dei costi delle materie prime è un altro nefasto effetto della pandemia o ci sono anche altre cause? Sono destinati a rimanere tali o c’è la speranza che la tempesta passi in fretta? Sono le domande che si pongono un po’ tutti i gli addetti ai lavori in questo periodo e che il presidente Cia Pierpaolo Pasquini.

“I produttori devono fare i conti con aumenti che in taluni casi sono anche del 50% rispetto ad un anno fa. - ha spiegato - Cifre insostenibili delle materie prime che comprimono i già scarsi margini delle produzioni agricole ed inoltre sono anche difficilmente reperibili. Il fenomeno riguarda tutti i comparti: - ha proseguito - dal settore ortofrutticolo forse più direttamente coinvolto per gli aumenti degli imballaggi e trasporti, agli altri, perché il prezzo del gasolio aumentato dal settembre del 2020 ad oggi di circa il 25%, dei fertilizzanti, non risparmia nessuno”.

“La domanda che mi faccio e faccio è la seguente: quando un prodotto ortofrutticolo che richiede impegno, investimenti professionalità viene liquidato a pochi centesimi, è il caso del melone e dell’anguria tanto per portare un esempio attuale, è solo questione di efficienza ed innovazione? C’è qualcuno, che onesto intellettualmente, creda possa essere così? O c’è dell’altro”, ha concluso il presidente. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno