QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 21°31° 
Domani 21°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 24 giugno 2019

Attualità giovedì 17 settembre 2015 ore 18:25

Accessibilità: meno barriere sulla costa

Presentati i risultati del progetto europeo che ha coinvolto anche la Provincia di Livorno ed il Comune di Bibbona



BIBBONA — Messa in sicurezza di strade e lidi balneari, realizzazione di itinerari pedonali, abbattimento di barriere architettoniche sia nelle spiagge che nei centri urbani, miglioramenti nell’ambito della mobilità accessibile, investimenti sulla comunicazione attraverso la realizzazione di cartellonista, sito web, app. 
Sono alcuni degli importanti risultati realizzati nell’ambito di I-Perla, il progetto transfrontaliero “Finanziato nell'ambito del Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia/Francia “Marittimo” 2007-2013 e cofinanziato dalla Commissione Europea, che ha messo in rete Provincia di Livorno (capofila), Mairie de Bastia, Regione Toscana, Provincia della Spezia, Agenzia Conservatoria delle Coste della Sardegna e Comune di Bibbona.

L’obiettivo era sviluppare nuove soluzioni sostenibili indirizzate a promuovere l’offerta di servizi turistici e a rendere più accessibili, sicure e fruibili le aree costiere.

Ieri, 16 settembre, questi risultati sono stati tema di dibattito e approfondimento all’Hotel Marinetta di Marina Bibbona, in occasione del convegno finale Operazione Coste ... Litorali e trasporti per tutti.
“Un progetto con un importante valore sociale - ha sottolineato Simone Rossi, vicesindaco del Comune di Bibbona, che ha aperto il tavolo dei lavori - poiché ha permesso di rendere accessibile e fruibile le nostre spiagge a tutti, con un’attenzione particolare alle persone con ridotte capacità motorie”. 

Un aspetto ulteriormente messo in evidenza da Alessandro Franchi, presidente della Provincia di Livorno, capofila del progetto, che ha puntato l’attenzione sui risultati raggiunti in ambito di mobilità, ict, accessibilità e sicurezza sulla balneazione. “Quello di oggi - ha spiegato Franchi - è un appuntamento di chiusura del progetto, è un tirare le somme su quanto è stato fatto, con un occhio puntato verso il futuro. I-Perla ha, infatti, portato a una serie di investimenti importanti sul territorio, per migliorare l’accessibilità e l’accoglienza turistica. Crediamo che questa esperienza così significativa possa essere utilizzata come modello su cui innestare progetti e candidare proposte nell’ambito del nuovo programma Italia - Francia Marittimo e della nuova programmazione europea”. 

L’importante budget di cui i territori aderenti al progetto hanno potuto usufruire, creando investimenti, è stato analizzato da Irene Nicotra, Responsabile U.O. Programmazione Trasporti, Porti e Logistica Provincia di Livorno, ente capofila. “I-Perla ha goduto di un budget complessivo di 3.212.688,16 euro, distribuiti tra i vari partner. In particolare 1.054.688,16 euro sono stati affidati alla Provincia di Livorno, 820.000 euro a Mairie de Bastia, 216.000 euro alla Regione Toscana, 450.000 euro alla Provincia della Spezia, 540.000 euro all’Agenzia Conservatoria e 132.000 euro al Comune di Bibbona".
"Ciascun territorio ha declinato i finanziamenti in base alle proprie esigenze specifiche - ha spiegato - La Provincia di Livorno, in particolare, ha realizzato un sito web, una app e ha investito sull’acquisto di due trenini turistici accessibili a persone con difficoltà motorie e di un bus, anch’esso accessibile, destinato all’Isola Capraia. Si tratta di uno strumento turistico che aumenta anche l’offerta legata alla mobilità per i cittadini della provincia livornese con nuovi e innovativi servizi di trasporto pubblico”. 

Inoltre, grazie ai finanziamenti di I-Perla  è stato messo in atto il progetto “Tutti al mare!” nel Comune di Bibbona, che consente alle persone con disabilità motorie, visive e uditive di vivere pienamente la spiaggia libera. Sono state abbattute le barriere architettoniche nelle strade ed è stata pedonalizzata un’intera area di collegamento alla costa nel centro di Bastia, è stata intensificata l’attività di prevenzione nell’utilizzo della fascia costiera della Regione Toscana attraverso investimenti nell’ambito della cartellonistica dedicata alle spiagge, è stata ricostruita la strada provinciale SP38 che collega Pian di Barca- Pignone - Colle di Gritta e Monterosso, è stata migliorata l’accessibilità con la riqualificazione dell’area di Is Mortorius e la cartellonista da parte dell’Agenzia Conservatoria delle Coste della Sardegna.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Politica

Cronaca