Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:02 METEO:PORTOFERRAIO23°27°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 05 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo 2020, Stano oro nella 20 km di marcia: relax in palestra prima del via

Attualità mercoledì 09 dicembre 2015 ore 18:11

Rientra il caso della presidente d'istituto

Il consiglio d'istituto che si è tenuto poche ore fa ha sancito la fine del caso con un documento unitario di tutta la componente genitori



CAMPO NELL'ELBA — Il voto unanime del consiglio d'istituto sul documento proposta dalla componente genitoriale unita ha posto, si spera, la parola fine sul caso di Luciana Mari, la presidente del consiglio d'istituto finita sotto i riflettori per alcuni post e foto pubblicati su Facebook.

Se non è pace almeno è tregua quella che ha ricomposto il preside del plesso scolastico Enzo Giorgio Fazio che infatti dedica l'apertura del consiglio, mai così affollato, al caso che ha dominato in questi giorni la vita sociale di Marina di Campo. Luciana Mari, al centro della questione, seduta accanto al preside non interviene e lascia parlare il documento che i sei componenti del gruppo genitori (equamente divisi fra le due liste che si sono presentate alle elezioni) hanno stilato insieme nell'incontro chiuso che ha preceduto il consiglio.

"La componente genitori - si legge nel documento diffuso alla stampa - in merito a quanto apparso sui mezzi di informazione nei giorni addietro, si dichiara costernata e amareggiata, riafferma la vocazione inclusiva e di accoglienza dell'istituto comprensivo Giusti, di riconoscersi integralmente nei dettami della Costituzione e in particolare negli articoli 3, 33 e 34.

Esprime inoltre piena solidarietà a quanti sono stati oggetto di attacchi e offese (la Mari? le altre mamme? Non è chiaro, ndr), ribadendo il fine di fattiva collaborazione del consiglio d'istituto di Campo nell'Elba teso a contribuire alla costruzione di una scuola confidente e capace di intercettare le esigenze dei suoi alunni".

Il documento, approvato quindi all'unanimità, è stato preceduto da alcune dichiarazioni del preside stesso: "La scuola è un punto di incontro - ha detto Fazio - fra le differenze e di educazione al dialogo. Lo abbiamo scritto ovunque e richiamato in tutte le iniziative che abbiamo fatto a partire dalla recente Festa della Toscana".

"Non ho mai assistito - continua il preside - a nemmeno un episodio che contraddicesse questi principi nè ho mai percepito un diverso sentire da parte di chiunque qua dentro, a cominciare dalla presidente del consiglio d'istituto. La scuola è di tutti: non solo degli alunni ma di tutto il territorio di cui assicura la crescita. Richiamo quindi tutti a superare queste divisioni e a lavorare insieme, questo clima si riflette sui vostri figli. Ora - ha concluso Fazio - l'importante è che non ci siano strascichi, abbiamo bisogno, ora più che mai, di compattezza".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lo Stelio Montimoli di Toremar è partito dal porto di Piombino con a bordo i camion per rifornire i distributori dell'isola d'Elba
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Politica