Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PORTOFERRAIO19°20°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 21 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
«Non venite a Trieste, è una trappola bella e grossa», il video-appello di Stefano Puzzer

Attualità venerdì 11 dicembre 2015 ore 17:09

​Nuova illuminazione pubblica in tutto il Comune

Il Comune di Campo nell'Elba aderisce al servizio luce di Consip e cambia i 1.500 lampioni con tecnologia al led. E' il primo comune elbano



CAMPO NELL'ELBA — Rivoluzione energetica a Campo nell’Elba. La giunta comunale, su proposta del sindaco Lambardi, ha approvato l’adesione al Servizio Luce di Consip per il rinnovo completo di tutta l’illuminazione pubblica. 

Si tratta di un intervento che riguarderà la sostituzione completa dei vecchi punti luce attraverso l’adozione della tecnologia led su tutto il territorio comunale e la messa a norma di tutta l’impiantistica. 

“Abbiamo fatto una scelta che va nella direzione dell’innovazione e dell’abbattimento dei consumi energetici – commenta il sindaco Lambardi – siamo di fronte a investimenti che riguarderanno la sostituzione dei punti luce, la messa a norma degli impianti e l’abbattimento dell’inquinamento luminoso e di Co2. Questo si aggiunge alla sostituzione di oltre 50 pali dell’illuminazione ormai vetusti e alla riconversione degli oltre 30 quadri elettrici presenti sul territorio. 

Nel nostro Comune – continua il Sindaco – ci sono ben 1.519 punti luce e allo stato attuale abbiamo un’enorme varietà di tecnologie: sodio alta pressione, ioduri metallici, vapori di mercurio etc. Inoltre le stesse tonalità e colori differenti non danno il corretto apporto luminoso. 

Con questo nuovo contratto nel giro di un anno avremo una rigenerazione completa e un’omogeneità nel servizio essenziale che è l’illuminazione pubblica. Inoltre abbiamo previsto l’attivazione del telecontrollo per identificare, seduta stante, eventuali malfunzionamenti e la localizzazione gps di ogni singolo punto luce. I nostri cittadini potranno toccare con mano il cambiamento e sarà disponibile un numero verde per segnalare eventuali malfunzionamenti con tempo di risposta di 24 ore”.

Un cambiamento che coinvolge anche il sistema ambientale: ad oggi infatti, secondo le stime fornite dall’ufficio tecnico, l’attuale comparto “illuminazione pubblica” produce una massa di Co2 pari a 265 tonnellate annue. Con il sistema led a regime invece queste emissioni diminuiscono di oltre il 45%.

“Un aspetto non secondario - conclude Lambardi - siamo un Comune all’interno del PNAT che ha aderito al PAES (il patto dei Sindaci) e l’impegno di questa amministrazione sancito nel programma elettorale è volto all’utilizzo delle nuove tecnologie per abbattere i consumi ma anche le emissioni nocive al nostro bene più grande che è la natura. Speriamo che questo nostro modesto contributo sia di sprono per le generazioni future che ci guardano con attenzione e che pretendono un futuro sempre migliore”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Non ci fu nessun abuso d'ufficio. Questo è quanto emerso in merito alle indagini su un falso rudere che coinvolse l'ex sindaco e altre tre persone
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità