Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:38 METEO:PORTOFERRAIO22°27°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 21 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Jovanotti a sorpresa torna sul palco e canta al Festival of The Sun in Toscana
Jovanotti a sorpresa torna sul palco e canta al Festival of The Sun in Toscana

Attualità mercoledì 09 dicembre 2015 ore 17:42

250 euro di multa a chi non tiene puliti i terreni

Il sindaco di Campo nell'Elba ha emanato un'ordinanza per obbligare i privati a tenere puliti terreni e canali di scolo. Multe salate chi sgarra



CAMPO NELL'ELBA — Giro di vite sulla cura dei terreni privati a Campo nell'Elba. Con un'ordinanza sindacale pubblicata oggi infatti il sindaco Lorenzo Lambardi dichiara un deciso stop all'incuria di giardini e proprietà private. L'atto è molto chiaro in merito: "Considerato che non tutti i proprietari ed i conduttori di terreni prospicienti aree pubbliche o di pubblico passaggio provvedono ad una adeguata manutenzione del verde, delle ripe e dei canali di scolo delle acque meteoriche nei propri fondi - si legge in premessa - ordina ai proprietari di terreni a qualsiasi uso destinati ed a coloro che siano possessori, conduttori o fruitori degli stessi, di eseguire i sotto elencati interventi di pulizia e manutenzione".

Segue l'elenco degli obblighi previsti: "Provvedere al taglio dell'erba, alla cura della vegetazione ed al taglio delle radici, dei rami e delle siepi prospicienti o che aggettano sulla viabilità o su aree pubbliche o di pubblico passaggio o che possano provocare danno alle medesime, rimuovendo il materiale di sfalcio ed i rifiuti eventualmente presenti e verificando che sia garantita la corretta visibilità della segnaletica stradale. Di provvedere allo spurgo e pulizia dei fossi e dei canali di scolo delle acque meteoriche, così da favorire il regolare deflusso delle stesse e la loro immissione nei fossi e/o scarichi principali".

Interventi di pulizia che non potranno essere eseguiti una tantum ma che dovranno essere ripetuti nel tempo: "Tali interventi dovranno essere eseguiti e ripetuti ciclicamente ogni qual volta se ne ravvisi la necessità e comunque con un numero minimo di tre cicli di opere da effettuarsi secondo le scadenze: entro il 15 aprile, un secondo ciclo entro il 15 luglio e un terzo ciclo entro il 15 ottobre".

Il fine è quello di aumentare il grado di decoro del paese oltre che di eliminare pericoli per la salute e l'incolumità pubblica: "La presenza di terreni incolti può dare origine all'accumulo di rifiuti, alla proliferazione di ratti ed all'aumento del rischio di incendi, oltre che a sminuire il decoro delle aree attigue, e che l'ostruzione dei canali di scolo può determinare una tracimazione delle acque o situazioni di rischio igienico dovute al ristagno delle stesse. Inoltre l'incuria di cui sopra può rendere poco visibile o nascondere la segnaletica stradale, la pubblica illuminazione o restringere la carreggiata delle strade".

Per chi sgarra sono previsti provvedimenti salati sia sotto il profilo pecuniario che sotto quello giudiziario: "Le trasgressioni alla presente ordinanza, salvo che non costituiscano più grave reato, saranno punite con la sanzione amministrativa prevista dalla normativa vigente di 250 euro oltre alla denuncia alla Procura della Repubblica. In caso di inottemperanza a quanto sopra ordinato il Comune potrà procedere direttamente d’ufficio alla eliminazione del pericolo con azioni in danno per il recupero delle spese anticipate e fatta salva la comminazione di ogni altra natura". 

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Questa la causa più probabile del forte boato avvertito in modo forte all'Elba ma anche sulla costa toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Monitor Traghetti

Attualità