Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:00 METEO:PORTOFERRAIO12°15°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 22 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Letizia Moratti balla e canta con Ivana Spagna sulle note di «The Best»

Attualità lunedì 19 settembre 2022 ore 18:10

S. Andrea, nate altre dieci tartarughine

Una delle tartarughine che prende il largo

Il nido inatteso di Caretta Caretta scoperto ieri sulla spiaggia nella notte scorsa ha regalato nuove sorprese ma potrebbe non essere finita



MARCIANA — La notte scorsa tra le 1 e le 3 le volontarie di Legambiente che sorvegliano il nido di tartaruga Caretta Caretta dal quale, la mattina del 18 Settembre sono emerse decine di tartarughine, hanno avuto la fortuna di poter assistere all’emersione dalla sabbia di 6 piccoli esserini che hanno conquistato il mare percorrendo la pista protetta creata dai volontari del Cigno Verde.

Questa mattina verso fra le 9 e le 10  sono emerse dalla sabbia altre 10 tartarughine.

"Purtroppo - come fanno sapere da Legambiente Arcipelago Toscano - le tartarughine sembrano essere attratte da due grossi fari che illuminano il piazzale dove attraccano le barche verso le Cote Piane e il Cotoncello, rischiando di far perdere i piccoli rettili marini negli anfratti degli scogli o di farli ritornare sulla spiaggia, una forma di inquinamento luminoso molto pericoloso e che andrebbe ridotta il più possibile per garantire il completo successo di una nidificazione che già ora sembra essere molto importante, sia per numeri che per la scelta di una piccola spiaggia di sabbia che rappresenta l’unico sito possibile in una costa rocciosa che va da dopo la Paolina fino a oltre Pomonte".

Legambiente Arcipelago Toscano ha quindi espresso ringraziamenti verso gli operatori balneari e turistici di Sant’Andrea e Barbara Bisso per la segnalazione e per le belle immagini messe a disposizione e per i prossimi giorni, fino all’apertura del nido da parte dei ricercatori di ARPAT e Istituto Zooprofilattico. "

Un grazie di cuore alle volontarie e ai volontari che continueranno a sorvegliare l’area, sperando in nuove nascite", aggiungono.

Il numero delle tartarughe nate (e di quelle che non ce l’hanno fatto e delle uova che non si sono schiuse) si potrà sapere solo allora e alcune cifre che stanno circolando sono abbastanza irrealistiche per una sola nidificazione, visto che la nidificazione record di Marina di Campo produsse 103 tartarughine nate vive.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

S. Andrea la corsa in mare delle tartarughine
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I proprietari ormai anziani devono trasferirsi in paese e cercano una sistemazione per il pony. Ecco le informazioni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Attualità

Attualità

Attualità