Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:30 METEO:PORTOFERRAIO20°23°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 26 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Conference League alla Roma, Pellegrini alza la coppa ed è trionfo

Attualità lunedì 04 ottobre 2021 ore 08:35

Dal nido di Morcone altre 3 tartarughine marine

Il nido di Caretta Caretta nel territorio di Capoliveri continua a regalare nuove sorprese. Sul posto volontari a guardia della zona



CAPOLIVERI — Dal nido di Caretta Caretta sulla spiaggia di Morcone, nel territorio di Capoliveri, sono nate altre 3 tartarughine marine.

"Dopo le 17 nate nella notte tra sabato e domenica, stanotte a Morcone, - spiegano da Legambiente Arcipelago Toscano - sono nate altre tre tartarughine marine Caretta caretta attese con grande trepidazione fin dal pomeriggio da una piccola folla di turisti e curiosi che si è assiepata lungo la “pista di lancio” ombreggiata realizzata dai volontari di Legambiente arcipelago Toscano sotto la supervisione di Arpat e università di Siena".


"Le tartarughine - proseguono da Legambiente - si sono però fatte aspettare: la prima è uscita dal nido alle 21; la seconda alle 21,46 e la terza già di lunedì 4 Ottobre, alle 1,04".


"La prima tartaruga che è uscita, quando è arrivata alla posidonia spiaggiata (I volontari ha ripulito tutto ma non è possibile ripulire tutti i frammenti ) si è infilata in un anellino di plastica e si è rovesciata.  - aggiungono da Legambiente - Isa Tonso, la responsabile dei tartawatcher di Legambiente Arcipelago Toscano, si è infilata i guanti e ha sfilato di dosso alla tartarughina la minuscola trappola.e così il piccolo rettile ha potuto letteralmente tuffarsi in mare, perché lì la posidonia spiaggiata forma uno scalino di 30/40 cm. E’ solo un esempio degli innumerevoli pericoli che dovranno affrontare questi minuscoli esseri per poter sopravvivere e, oltre a quelli naturali, si è aggiunto il più pericoloso di tutti: la plastica scaricata dagli esseri umani in mare".

Legambiente fa inoltre sapere che "i volontari continueranno a presidiare l’area di nidificazione in attesa che Arpat e Istituto zooprofilattico dichiarino conclusa la schiusa e vengano ad aprire il nido rivelando finalmente, grazie alla conta dei gusci delle uova, quante tartarughine sono nate davvero dal miracoloso nido di Morcone".

Chi volesse dare una mano può chiamare Legambiente Arcipelago Toscano al numero  3407113722.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I carabinieri forestali del Parco Nazionale Arcipelago Toscano hanno trovato i due mezzi in spiaggia in seguito ad una segnalazione
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

STOP DEGRADO

Sport

Attualità