QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 21°31° 
Domani 21°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 24 giugno 2019

Cronaca lunedì 01 aprile 2019 ore 15:47

Specie aliene, il pesce rinoceronte a Pianosa

Foto di: www.lifeasap.eu

La specie aliena è stata avvistata all'isola di Pianosa durante il bioblitz del progetto Life Asap. Ma è un pesce d'Aprile



CAMPO NELL'ELBA — Sono stati avvistati diversi esemplari di pesce rinoceronte nelle acque dell'isola di Pianosa. La notizia è stata pubblicata oggi sul sito del progetto europeo Life Asap, che ha come obiettivo ridurre il tasso di introduzione delle specie aliene invasive (IAS) sul territorio italiano e mitigarne gli impatti, anche mirando ad aumentare la consapevolezza e la partecipazione attiva dei cittadini.

"Durante i sopralluoghi condotti dagli esperti di Life ASAP - si legge infatti sul sito di Life Asap-  per il bioblitz organizzato all’isola di Pianosa, diversi esemplari di pesce rinoceronte (Sigus aprilis) sono stati avvistati nella zona di Cala Giovanna"

"Dopo varie segnalazioni e la cattura/pesca di 3 esemplari adulti nel Canale di Sicilia nel febbraio scorso, - si legge ancora- si tratta infatti della prima segnalazione nel Tirreno centrale per questa specie aliena, originaria della Thailandia, introdotta e commercializzata in Italia come specie ittica ornamentale. Sono in corso contatti con le associazioni di pescatori professionali e amatoriali della regione per attivare rapidamente interventi di rimozione per questa specie aliena nei nostri mari".

"Questa specie ittica ornamentale è particolarmente apprezzata dagli acquariofili, - spiegano gli esperti del progetto Life Asap - in quanto durante il periodo riproduttivo (ad aprile per l’appunto, a cui il nome scientifico della specie si riferisce) i maschi assumono una brillante livrea color rosso rubino e le femmine verde sgargiante, con riflessi rossi nella parte ventrale. La sua alimentazione varia molto durante il suo ciclo vitale: in natura la larva planctofoga passa da uno stadio giovanile, nel quale si alimenta principalmente di piccoli crostacei pelagici, per poi diventare malacofaga da adulta. Interessante l’alimentazione antecedente il periodo riproduttivo nel luogo di origine, nel quale gli adulti vanno alla ricerca di molluschi del genere Trinus, ricchi di astaxantina, di cui sono ghiotti".

"Essendo una specie aliena rivenuta di recente nel Tirreno, - aggiungono gli esperti - non è invece ancora nota l’ecologia di questa specie nei nostri mari. Sugli esemplari pescati nel canale di Sicilia sono in corso analisi morfologiche e genetiche nei laboratori Ispra di Palermo. Non è ancora chiaro come questa specie aliena sia giunta dal sud-est asiatico fino ai nostri mari, sebbene l’ipotesi più accreditata sembra essere la fuga da un impianto di stoccaggio di specie ittiche ornamentali in gabbie galleggianti nelle acque di Pachino (SR), che sono state divelte da un abnorme mareggiata a fine gennaio scorso, con la conseguente fuga di tutti gli esemplari in esse contenuti".

"Sono state allertate le associazioni di pescatori professionali e amatoriali della regione - spiegano i referenti del progetto Life Asap - per attivare rapidamente interventi di rimozione per questa specie aliena nei nostri mari".

Segnaliamo però che che si tratta di un bel pesce d'Aprile che il sito del progetto Life Asap si è divertito a giocare, con la notizia rilanciata in un tweet anche da Ispra Press.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Politica

Cronaca